Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Sono a chiederle se vi possa essere una correzione sul nostro indice, vista la tripla cifra raggiunta dal GREED INDEX.
Sarà pur vero che la liquidità è copiosa e che ci troviamo in un contesto benigno, e che ipercomprato solitamente può portare ad altri rialzi, ma ogni qualvolta il GREED INDEX è andato a tripla cifra le correzioni anche intense non hanno tardato a manifestarsi.
Potrebbe essere nuovamente questo il caso..?!
Dove potrebbe spingersi in caso di correzione il nostro indice prima della partenza finale dell'anno...!
I massimi dell'anno, secondo Lei sono già stati fatti sul nostro mercato..?!
E sui mercati del resto del mondo, in primis America e Cina...?! Leggi la risposta...
Una sua valutazione del Panic Euforia Index di Citi, di cui tutti in questi giorni parlano. Leggi la risposta...
Gradirei avere se possibile un' idea della tempistica della validità del trade LONG DOLLARO, SHORT ORO di breve seguendo questo trade ed eventuali punti di stop e take profit secondo il suo parere, premesso che sia un trade di breve durata credo come da RG del 15-6. Leggi la risposta...
Gli Istituzionali sono cauti, come ha più volte scritto, ma i piccoli investitori sono bullish (enorme quantità di conti aperti, magari perché non ci sono alternative di scommesse online), oppure bearish come afferma nel suo Blog il 23 maggio? Leggi la risposta...
Il PEM di Citi è effettivamente su un livello di euforia. La mia impressione però è che per valutare un ingresso short sia opportuno osservare un flesso all’ingiù nel grafico ed il rientro nel semplice livello di “ottimismo”. Operando in tal maniera che risultati ci sarebbero stati in passato considerandolo come una sorta di trading system (con ingresso speculare long nel momento in cui ritorna verso la neutralità)? Leggi la risposta...
Una curiosità, come vanno i rinnovi degli abbonamenti? Domanda ovviamente e strettamente collegata alla probabilità che lei non sbagli le previsioni future.... Leggi la risposta...
Nel R.G. di oggi affrontiamo nuovamente il discorso della raccolta netta tra fondi ed etf azionari salita violentemente a ridosso dei minimi di Marzo, proiettando performance annualizzate statistiche molto negative. Sulla stessa falsariga però sia in Settembre 2019 che in Gennaio 2020 confidavamo nel fenomeno opposto, quando lo storytelling proiettava grazie alla raccolta persistentemente negativa degli ultimi 12/18 mesi verso potenziali di rialzo annuale a doppia cifra. Come coniugare le due informazioni quando le prime prescrizioni rialziste ancora devono verificarsi, con target ovviamente sopra i massimi, con le attuali che dicono esattamente il contrario? Forse ha senso approcciare l'analisi con archi temporali di rilevazione della raccolta più ampi, in modo da smussare l'effetto Marzo 2020?

Il tutto può essere analizzato contestualmente al sondaggio AAii Bull Bear spread, che salvo errori ad una settimana fa riportava una percentuale di sentiment bearish compatibile più con rialzi successivi che crolli.... Leggi la risposta...
Vorrei avere un suo parere circa questo mio concetto che seppur semplicistico in apparenza, continua a balenarmi in testa; non vorrei che i mercati prezzino il momento futuro dell'economia come in precedenza noi tutti (mercati compresi) all'inizio della pandemia, non abbiamo dato molto peso a quanto stava/poteva accadere dal punto di vista sanitario, voglio dire ii rischio di dare tutto già x scontato non potrebbe alla fine scottarci? Le dico questo xché in questi giorni i vari webinar a cui partecipo con diverse case di gestione mantengono un atteggiamento verso il futuro economico decisamente positivo, direi quasi senza nessun dubbio. Leggi la risposta...
Nella mia attività ultra ventennale, al di la della forza dei mercati, ho sempre basato le mie scelte sulla convenienza oggettiva degli asset..
Non nascondo che oltre a questo, uso degli indici basati sulla finanza comportamentale individuando 2 clienti sentinella e 2 colleghi pivot
Quando i 2 clienti,a distanza di 10 giorni, mi chiamano e' evidente che si deve fare qualcosa: Gino compra sempre ai Massimi e vende sui Minimi mentre Pasquale, cliente da 23 anni, mi chiama solo quando per 3 giorni di fila il telegiornale apre come prima notizia con le borse (negative) e lui vuole comprare. I due colleghi, per ipotesi Alfa e Beta sono differenti tra loro: Alfa fa grande raccolte ma solo sui massimi di mercato e Beta, persevera continuamente fino a quando non lo si sente' più, sparisce ed inizia un nuovo hobby, dicendo solo che ci vuole tempo!
Non nego che essendosi accesi i 4 indicatori, qualcosa ho iniziato a fare, spiegando ai clienti che forse non poteva essere un prezzo di minimo e qualche altra "cartuccia" era pronta per essere sparata, se ed esclusivamente, se investitore di lungo termine

Ora aspetto le sue indicazioni e chiedo aiuto nella costruzione del portafoglio di medio lungo periodo sapendo che questa volta i dati storici dei mercati non aiutano, che gli stimoli messi in campo sono enormi, che ci saranno dati orribili che molti asset erano costosi e che viviamo in un mondo a tassi zero!
Aspetto suoi imput...per essere accompagnato.
Infine vorrei sapere l'importanza e l'utilita' del Report dell'asset allocation mensile. Per esperienza lo ritengo un "allegato" e non un sunto della sua concezione mensile. Leggi la risposta...
Le scrivo per chiederle pareri sulla situazione attuale, siamo passati da un’euforia eccezionale alla desolazione più totale in 2 settimane, veramente incredibile.
Al momento in cui scrivo il mercato è passato da un +3 mattutino a un -3, non sembra esserci reazione, i titoli bancari stanno morendo, i titoli energetici hanno abbozzato una risalita e stanno morendo anche loro. Ci sono GAP grandi come case lungo queste due settimane, il sistema sembra vicino al collasso e dalle Istituzioni Europee non filtra una parola, pensa a questo punto davvero a un ulteriore declino del 30% di mercato?
Oggi vedevo che l’msci World negli ultimi 20 anni ha avuto un rendimento del 45% come nel 2009 relativamente ai 20 anni precedenti. Senza l’america un tristissimo 9%. Cioè in 20 anni il mercato ha prodotto uno splendido 0,45% annuo.
Da quanto vedo e leggo le Istituzioni non hanno neanche tutta questa voglia di intervenire sembra che vogliano di loro volontà far disintegrare il mercato, sono sempre intervenute per problemi magari più banali, ma ora che c’è l’apocalisse non parlano?
Finito il mio sfogo personale le chiedo oltre al suo pensiero sui listini e sui possibili target, anche un parere su Enel e il settore bancario. Leggi la risposta...