Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Lo scorso 24 novembre, in risposta ad un abbonato, scriveva:

"Ieri Jim Cramer sulla CNBC ha proposto un elenco di azioni da privilegiare nell'ottica di un ritorno alla normalità.
Una nutrita lista di società da evitare, in ottica contrarian... (rido)
A parte gli scherzi, è evidente che se la rotazione "caratteriale" in atto risultasse definitiva, bisognerebbe confermare la preferenza finora tattica concordata alle small cap rispetto ai colossi del Nasdaq."

Resta valido il concetto di rotazione "caratteriale" in corso, anche alla luce di una probabile "terza ondata" della pandemia, con ulteriori lockdown?
Potrebbe fornire un elenco di 5-10 azioni su cui puntare per il primo semestre dell'anno? Leggi la risposta...
Poteva a mio modo essere interessante trovare 8-10 titoli ovviamente di natura più Value o blend, che siano sufficientemente capitalizzati e con una buona forza di mercato che potremmo contrapporre al FANGMANT di nostra conoscenza tipicamente growth.
Con le lettere iniziali di questo gruppo creare un altro pseudonimo dunque.
Il suggerimento nasce sia da un lato operativo ( investire su questo nugolo di titoli value-blend ) sia come uso tecnico per contrapposizione o ratio.
Grazie , che suggerisce? Leggi la risposta...
Ieri è stata la prima volta in oltre 20 anni (dalla primavera del 2000!) in cui ad un Dow Jones che sale di circa il 3% corrisponde, nella stessa giornata, un Nasdaq negativo.
Questo rafforzerebbe lo scenario di rotazione di cui stiamo parlando in questi giorni? Leggi la risposta...
Mi potrebbe gentilmente indicare esempi di benchmark internazionali/europei relativi ai segmenti Equity Value ed Equity Growth? Leggi la risposta...
Chiedo un suo parere sul titolo Amazon.
Può essere questo ancora un buon momento per investire?
Oppure tra i cosiddetti FAANG vi sono occasioni migliori? Leggi la risposta...
Possiamo ipotizzare, se i mercati anticipano sempre tutti e tutto, che questo risveglio del Value sia un segnale della vincita di BIDEN?
In questo caso, e' necessario alleggerire di parecchio il Growth che ha dominato il mercato dopo la crisi del 2008?
Europa, Banche, Infrastrutture e il Value in generale potrebbero essere i trends dei prossimi mesi?
La curva 2-10 dei tassi, e i leading indicator indicano una ripresa, cosa ci puo' consigliare, se i democratici vincono? Leggi la risposta...
Come Lei si attendeva e' arrivato uno storno sui mercati, e da considerare finito? e quindi e' possibile aumentare ora la componente azionaria oppure dobbiamo attendere nuovi massimi per rientrare?
Si parlava nell'ultima settimana di una potenziale rotazione settoriale/geografica, e ora da accantonare in favore ancora dei FANG?
Ipotizzando 100 in azioni quali settori/aree geografiche privilegiare da qui a fine anno, in %? Leggi la risposta...
Sarebbe interessante vedere i settori europei messi meglio per salire togliendo i farmaceutici facendo un filtro i più promettenti. Leggi la risposta...
Sembra che questi mercati siano veramente vicini ad un punto particolarmente sensibile e tale da potersi classificare come idoneo a sostenere una reazione. I suoi modelli vedono il mercato particolarmente stressato, la grafica pone in bella evidenza la base del canale discendente di lungo sul DJ600 che per completezza ci risparmia di andare a guardare ogni singolo paese.

Aumenta la volatilità nelle ultime sessioni a testimoniare, forse, nervosismo tra gli addetti ai lavori ed anche il nostro indice ( banche in primis) sembra mostrare qualche sussulto di forza relativa.

Che ne pensa del quadro intermarket? Non appare un poco forzata questa idea di volere a tutti i costi tirare il petrolio vicino ai 150$? ora che l?euro sembra voler testare nuovamente 1.60, e forse andare anche poco oltre, appare gioco facile per la speculazione far registrare questa zampata sul greggio? in fin dei conti si potrebbe pensare che non aspettano altro per riversare tutto addosso ai ritardatari.

In effetti ieri in Usa ma ben prima in Europa i titoli dei settori energy mi sembrano stiano soffrendo?forse un segnale che iniziano a monetizzare lauti guadagni per poi ruotare su settori depressi ( banche in primis!)?

Se è possibile che la finanza sia in parte pilotata da questi movimenti voluti da parte dei grandi investitori non crede che proprio questa eventuale ultima ( spero!) estensione possa finalmente condurre al minimo, magari proprio nella prossima settimana?

In fin dei conti uno 0.25% in più nei tassi euro non mi sembra grande danno, oramai, ma un buon pretesto per spingere in basso i dollaro e in su il greggio? ma forse il gioco stà diventando più pericoloso oggi. L?ultima congestione del greggio, quella tra 140 e 133 ha comportato una flessione delle quotazioni al di sotto del precedente massimo relativo (135) testimoniando una iniziale perdita di momentum ( scendere sotto un massimo non lo faceva da tanto tempo)... Leggi la risposta...