Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Potrebbe aiutarmi a comprendere cosa viene rappresentato nel fig 6 del Rapporto Giornaliero di ieri e come interpretarla? Leggi la risposta...
Tenuto conto che i diretti interessati sanno benissimo di cosa stiamo parlando, e senza entrare nelle diatribe varie sulla validità/necessità di tale operazione, vorrei verificare alcune possibilità operative conseguenti.

Secondo voi, visto che i risparmi degli italiani non resteranno sicuramente sotto i materassi, visto che adesso pian piano tutti cominceranno ad interrogarsi sulla possibile destinazione dei propri risparmi e aldilà dei primi momenti di sbandamento, non potrebbe accadere che i beneficiari di tutta questa massa di risparmio diventino le banche maggiori a torto o ragione (Unicredit, Intesa e qualcun'altra) nonché le società del risparmio gestito (Anima, Fineco, Mediolanum etc. etc)??

D'altronde già un misero portafoglio formato da 4 titoli del settore ha già realizzato, con la tecnica del buy and hold, una performance del 22% dal 30 giugno 2015 ad ora. Leggi la risposta...
Quale è la sua opinione circa le azioni STM e FCA? Entrambe hanno sofferto consistenti ribassi ultimamente, il primo dovuto ad una trimestrale non eccelsa e non esaltanti prospettive per il prossimo trimestre (ma tali da giustificare una perdita così significativa????).
Il secondo perché forse ha corso un po' troppo ma, mi pare che i numeri sulle auto vendute in questi ultimissimi mesi e le prospettive mi appaiono buone, o sbaglio?

In poche parole quali le sembrano dei punti di ingresso dopo lo storno dei gg scorsi per questi titoli o dove li vorrebbe rivedere per poter pensare che sia possibile rientrare con un rischio / rendimento accettabile?

Inoltre pensa che sia in questo momento più corretto posizionarsi sui bancari o sul risparmio gestito (penso ad esempio a Mediolanum che ha riportato ottimi conti trimestrali ed altrettanto buone prospettive?)

Può dare dei valori di riferimento? Leggi la risposta...
Le chiederei un suo parere sul risparmio gestito in generale anche alla luce del QE ed in particolare del titolo Mediolanum che ho attualmente in portafoglio.

Il prossimo massimo nel mirino, relativo ai mesi scorsi lo vedo sul grafico intorno ai 6,62 euro ed il titolo sembra step by step, senza grossi strappi ma con una invidiabile costanza, andare perlomeno in quella direzione.

Il titolo Mediolanum dopo una base formatasi intorno a 5 euro e dopo aver sfondato la fastidiosa barriera intorno ai 5,50 / 5,60 ha poi continuato la sua progressione con una bella pendenza senza evidenziare particolari incertezze.

Che cosa mi può dire a questo punto a livello obiettivi in alto ed in basso utilizzando gli indicatori di momentum e quanto abitualmente utilizza per analizzare dal punto di vista grafico le azioni?

In caso di storno nei prossimi giorni (a proposito quanto questo pensa possa durare dal punto di vista temporale?), dove immagina un buon supporto per Mediolanum?

Saluti e, non avendoglieli ancora mai fatti, tanti complimenti per i suoi commenti alle lettere degli abbonati e per l'Outlook Annuale, sempre molto interessante. Leggi la risposta...
BTP e Bund continuano a salire senza troppe spiegazioni, sopratutto il primo.
Leggendo questo articolo, uno dei tanti per la verità di questo tenore - http://www.lavoce.info/in-difesa-bce - si capisce forse perché i bond europei continuano a salire. Gradirei un suo gentile parere.
Inoltre avrei una domanda: quanto tempo (settimane / mesi) rimase il btp in condizione di ipervenduto, con il ray di lungo periodo > 5. Leggi la risposta...
Sono partite in questi giorni opv relative a Fineco e a FINCANTIERI. Posso avere un Vs giudizio? Leggi la risposta...
Volevo chiedere la Sua opinione sui titoli FINMECCANICA e MEDIOLANUM se può valere la pena l'acquisto e se è giunto finalmente il momento di essere long sul gas naturale. Leggi la risposta...
È partita l'ipo su Anima. Cosa ne pensa? Mercato già troppo avanti e soprattutto azioni della categoria in ipervalutazione (vedi Azimut), meglio lasciar fare? Leggi la risposta...
Volevo chiederle, se non le rubo troppo tempo, un parere sul piano Geithner per salvare le banche. Lo chiedo perché mi sembra che tale piano abbia sollevato un coro di aspre critiche anche da parte di personaggi piuttosto autorevoli in campo economico, cito ad esempio tra i tanti Joseph Stiglitz e Paul Krugman. Da quel che ho capito viene detto in sostanza che, così come congegnato, il piano rappresenta il classico esempio di privatizzazione degli utili e socializzazione delle perdite. Con l'abolizione poi "del mark to market" siamo alla piena legalizzazione del falso in bilancio. In pratica dunque viene mantenuto in vita il sistema che ha generato questa crisi scaricandone i costi sul contribuente e creando le premesse per una crisi ancora più grave di quella attuale. Io non sono ovviamente in grado di fare un valutazione ma la questione non mi sembra di poco conto e un Suo parere penso sia davvero utile. Leggi la risposta...
E' da diverso tempo che volevo affrontare questo argomento, ma quando le cose vanno bene alcune valutazioni passano in secondo piano.
Da diverso tempo anche Lei in diverse occasioni ha rilevato e pubblicato i dati sulla partecipazione dei risparmiatori al risparmio gestito in Italia e se ricordo bene la tendenza di crescita di questo settore è da diverso tempo in negativo.
Volevo chiederLE se può darmi la Sua Visione ed interpretazione di questo fenomeno e da quando questo è iniziato.
E' soltanto un problema di valore aggiunto che i gestori faticano a garantire, o c'è dell'altro?
Considerando che il risparmio gestito in Italia viene proposto sia dalle banche tradizionali sia da banche che si avvalgono non di dipendenti ma di promotori finanziari, queste ultime legate storicamente al risparmio gestito e che anche da qualche anno anche società estere blasonate si sono rivolte al mercato italiano per proporre i loro prodotti quale futuro Lei prospetta per questo settore.
Se questa tendenza ad uscire dal mercato del risparmio gestito continua ad essere negativo, a quali impieghi il risparmiatore si sta dirigendo? e per chi resta ..... che cosa può aspettarsi in termini di ritorno sul settore obbligazionario gestito e azionario gestito? Leggi la risposta...