Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Volevo chiederti cosa ne pensi dell'analisi che vede storicamente iniziare fasi di ribasso dei mercati americani di solito quando la Fed comincia a tagliare i tassi e la curva dei tassi si ricomincia ad irripidire. Potresti provare ad integrare questi dati con quelli che vedono l'S&P a 3250 entro qualche mese? Leggi la risposta...
L'articolo in questione è in netto contrasto rispetto alla sua visione che è sempre esposta e argomentata molto bene nel rapporto giornaliero. Sarei lieto di leggere un suo commento sui vari punti esposti dall'autore. Leggi la risposta...
Le rinnovo i complimenti sul servizio e la competenza, ripeto da consigliare.
Le faccio questa domanda, perché è un po’ che ci sto pensando e volevo sentire il suo parere.
Tutti parlano di inversione della curva in America e in effetti la preoccupazione c’è, guardando le curve dei rendimenti 2-10 in Europa siamo su livelli vicini allo zero anche in Germania e in Francia.
Storicamente (guardando un grafico a 30 o 40 anni) le inversioni delle curve che precedono una vera e propria recessione vengono quando i tassi a lungo vengono raggiunti dai tassi a breve e successivamente convergono verso il basso non quando i tassi a lungo vanno verso quelli a breve come sta succedendo. C’è se non sbaglio un precedente relativo al 98 che somiglia molto all’attuale situazione, ma che poi non è sfociato appunto in una recessione.
Altra cosa che è strana sono i livelli di inflazione che ci sono in Germania e Stati uniti, nelle altre occasioni in cui i tassi a lungo si sono schiacciati verso il basso era in presenza di livelli di inflazione in forte rallentamento diretti verso valori negativi, al momento tutti parlano di deflazione ma l’inflazione tedesca è sopra l’1% senza collassi particolari rendendo in questo modo i tassi reali fortemente negativi.
Che ne pensa di questa dinamica, è possibile che questa corsa sfrenata dei bond sia solo un clamoroso abbaglio del mercato ?
Ultima cosa sul settore bancario, nell’eventualità che la sua visione (da me condivisa) di un possibile ritorno dell’inflazione si realizzi, non pensa che il settore bancario italiano ed europeo, disintegrato negli ultimi 10 anni prima da una crisi devastante e poi da tassi di interesse sotto lo zero, possa essere un ottimo mercato su cui puntare magari accumulando sugli storni? Leggi la risposta...
Buongiorno Gaetano e complimenti per il suo lavoro. Ho notato che nel laboratorio giornaliero sui rendimenti tedeschi ed americani, non quelli italiani, è stato portato via lo SSG. Cosa ne pensa: troppo presto per provare ad andare short tramite i future e quindi attendere almeno l'inversione su base settimanale oppure è il caso di provare rigirandosi in caso di contro rottura (al ribasso dei rendimenti stessi)? Leggi la risposta...
Alla luce del target raggiunto dal decennale Usa a 2,1%, e dal grafico pubblicato sul RG di pochi gio di fa:
- quando alleggerire la parte bond ?
- dove andare senza aumentare troppo il rischio dei portafogli ?
- quale tipologia di bond ha ancora spazio di crescita? Leggi la risposta...
Quale è la sua visione sui tassi dell'euro zona?
Draghi ha dichiarato che non si parla di rialzo fino al 2020 inoltrato
A breve avremo le elezioni europee.
A fine anno ci sarà il cambio alla BCE
Tassi del Bund tedesco con rendimenti vicino allo zero e per scadenze sotto gli otto anni negativi.
Quale futuro per i nostri BTP e per i Bund? Leggi la risposta...
Allego qui un grafico dei rendimenti proveniente da fonte Bloomberg
Tutti sanno che lo spread dei rendimenti fra 3 e 10 anni in USA aveva andamento negativo , come dice lei sintomo di una recessione la più telefonata della storia…, ma da questo mese ha raggiunto la linea dello zero.
Guardando quello che è accaduto nel 2007 i valori sono andati al di sotto dello zero per poi risalire fino al 2009 mentre contemporaneamente gli indici azionari hanno fatto il contrario.
Perciò dovremmo aspettarci dopo una ulteriore salita degli indici fino a metà anno con una discesa dello spread dei rendimenti , una discesa da metà anno in poi degli indici azionari e risalita dello spread dei rendimenti ?
Oppure pensa che avverrà ancora più tardi cioè dal 2020? Leggi la risposta...
Le scrivo in relazione a un ragionamento che vorrei condividere con lei.
Analizzando il momento attuale troviamo un contesto chiaramente deflazionistico, un rallentamento economico in atto, inflazione in rallentamento un po’ ovunque e yield bond gov in fase discendente.
Stavo vedendo però che i rapporti tra gli indici europei (Es. DAX o Eurostoxx) con le borse Cinesi o indice EEM risultano sui minimi storici (a favore europa).
In questo contesto una nuova aggressiva politica monetaria + fiscale in Cina/europa/usa non pensa che potrebbe scatenare un ritorno importante dell’inflazione con aumento progressivo delle materie prime? Una importante futura discesa dell’USD (simil 2002-2008 come ipotizza nell’outlook) pensa possa aiutare questo scenario?
Ultima cosa, la difficoltà attuale dell’economia in uno stato di stagnazione ormai duratura con un pesante aumento dell’inflazione e di riflesso con aumento dei rendimenti obbligazionari creerebbe la peggior situazione economica possibile, pensa possa essere ipotizzabile nel futuro? Leggi la risposta...
In breve ho tre domande da farle:

1) Tassi USA, non ricordo dove ho trovato il grafico allegato.
Ora il decennale è arrivato in prossimità del 3,25%.
Quanto ritiene probabile la salita fino al 3,75% ? E per quali motivi ?

2) Italia, ritiene ancora valido lo sviluppo del Mib come da suo schema allegato?
Se possibile, con quale tempistica?

3) Quando ci propone un'analisi di Forza relativa tra due Indici ( come nel RG di oggi tra Nasdaq e SP500 ), fa un mero confronto di andamento del valore dei due Indici nel tempo T considerato, o usa altri parametri? Leggi la risposta...
Con riferimento al decennale di casa nostra nel passato se non ricordo male , ad esempio anche in un confronto con l'omologo Portoghese, ha sempre posto come importante soglia obiettivo un rendimento del 4 % . Stamattina parlava che il rendimento potrebbe tranquillamente salire fino al 5,5 % , dal punto di vista tecnico si possono intravedere dei livelli che possono ostacolare / accompagnare questa salita del rendimento? Leggi la risposta...