Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Vorrei conoscere la sua opinione sull'andamento del grano.
Ho visto che ultimamente ha perso molto dai massimi raggiunti di recente. Ritiene che sia conveniente iniziare ad acquistarlo o è meglio aspettare ancora? Leggi la risposta...
Volevo condividere con lei alcune mie interpretazioni dei mercati.

1) Finché l'oro rimarrà sotto i 1430$ oncia le borse non sono in serio pericolo, che allargherei alla fascia $1550. Vale a dire che se l'oro rimane all'interno del confine dei 1550 si può ancora guadagnare tempo facendo credere per qualche settimana o mese che quello è stato il massimo assoluto di una bolla e cercando artificialmente di innescare di concerto con tutte le banche centrali una violenta correzione.

2) Finalmente lo yen ha prodotto lo spike rialzista atteso da due anni andando a testare l'obiettivo di lunghissimo periodo di 76,50 $/yen (ci voleva un terremoto e una minaccia nucleare per arrivarci!)

3) Il pompaggio, o meglio lo stampaggio selvaggio di banconote, sta "rompendo" al rialzo. E questo ormai in tutte e tre le principali valute: dollaro, euro e yen.

4) Le oscillazioni del Nikkei negli ultimi giorni con variazioni repentine tra gli 8200 e i 9000 evidenziano plateali interventi della BOJ sul mercato azionario (e anche su quello valutario) rompendo l'incantesimo di immobilismo che perdura dal 1989.

4) La fiducia in generale degli investitori ed il relativo sentiment sta subendo colpi durissimi (ben superiori alle oscillazioni di prezzo borsistiche).

5) L'abbassamento della volatilità potrà essere raggiunto in maniera sana unicamente con la rivelazione di una grande scoperta energetica e tecnologica o sennò artificialmente con acquisti continui e costanti sui mercati da parte delle banche centrali che però porterebbero l'oro stabilmente sopra i 1430 suonando un minaccioso campanello d'avvertimento ai mercati.

5) I normali parametri di relazioni intermarket e di prezzo tra diversi strumenti stanno saltando.

6) Il valore di 10 come tetto massimo dell'ultimo rimbalzo del Rapporto Dow Jones/gold pesa come un macigno sulla prossima futura strada dei mercati.

Domanda: in una sua precedente risposta lei diceva che il dow/gold inevitabilmente dovrebbe arrivare a 5 però l'altro ieri diceva della possibilità che le commodities in generale abbiano già raggiunto un massimo di periodo (basandosi sulle posizioni hedge funds e commercial).
Non le sembra una evidente contraddizione?
In una sua altra risposta sul palladio evidenziava come l'accumulo prolungato di posizioni short dei Commercial con prezzi in ascesa storicamente porta ad ulteriori rialzi?

Lo stesso Francesco Caruso parla di bolla sull'oro e sull'argento e sulla correlazione oro francosvizzero destinato a sgonfiarsi a breve.

Non le pare curioso che analisti tecnici del suo calibro e anche Caruso di cui anche lei ha sempre parlato bene siano improvvisamente bearish o scettici sul gold proprio alla soglia dei 1430 ben prima che abbia conosciuto un rialzo non solo di prezzo ma anche emotivo e con molte variabili che, secondo la mia opinione, ne stanno rinforzando i fondamentali?

Il Nikkei vicino agli 8000, unito alla probabile fine della politica deflazionista della BoJ, nonostante tutti i serissimi problemi, non le pare un'occasione d'acquisto di lungo periodo?

Per comprare il $/yen aspetterebbe un ritorno in area 77 o per stare proprio tranquilli una rottura rialzista degli 85? Leggi la risposta...
Mi riesce difficile capire come possano scendere il petrolio, il gas e l'oro in questa fase "giapponese".
Se l'oro non viene visto come safe heaven, se il petrolio ed il gas non sono visti come alternative al nucleare, e considerando le energie alternative verdi come lente nel fornire un supply immediato, perché scendono?
Come del resto anche i cereali, insomma tutte le commodities. Leggi la risposta...
In linea con quanto esaminato sull'Outlook potrebbe aggiornarci sull'etf GB00B15KY542 (soia)? Leggi la risposta...
Vorrei sottoporle alcune riflessioni sui mercati che spero vorrà commentare.

L'eurodollaro sta sperimentando una fase simile a quella della crisi di aprile maggio 2010.

Ancora una volta la scusa è più che altro politica (irlanda, portogallo spagna grecia e anche italia oltre che al nuovo fattore corea).

A me sembra che questi movimenti siano più che altro rivolti ad aumentare o drenare la liquidità.

Infatti il sottostante dell'economia è per alcuni aspetti in ripresa ma per altri in recessione e deterioramento.

In questo scenario gli unici bull market in atto sono quelli dei preziosi:
Oro in bull market dal 2000
Argento bull markt dal 2003 e in accelerazione da settembre 2010
Palladio in bull market dal 2003 e dopo la correzione di fine 2008 che ha azzerato i guadagni in fortissimo bull market da marzo 2009
Platino in bull market dal 2000

Da notare che sempre di più i preziosi sono immuni dalle oscillazioni del dollaro, ovvero non reagiscono più come prima al rafforzamento del dollaro correggendo nel prezzo.

Questi segnali sono a mio avviso dei forti campanelli d'allarme che i mercati sono via via più interessati a salvaguardare il valore degli investimenti in valore assoluto e non in ottica di valuta.

Essendo i prezzi delle azioni legati anche ad una conservazione del potere d'acquisto anche i mercati azionari hanno risentito di questa tendenza.

Ultimamente però le figure grafiche in particolar modo sullo s&p500 sono molto simili al top di aprile: continui movimenti altalenati secchi pur all'interno di un range tutto sommato ristretto ma pur sempre troppo vicino ai massimi di periodo. il tutto condito dal violento rafforzamento del dollaro.

Possono secondo lei crearsi di nuovo le condizioni per un'improvviso violento scrollone simile al meno 10% di aprile? magari limitato ad un meno 4-5% in un giorno?

L'argento che finalmente pare essersi liberato dalle catene delle colossali vendite short di jpmorgan e goldman sachs può continuare la sua corsa senza ritracciare sotto il minimo di 25 $ della settimana scorsa oppure "vede" una correzione che consolida l'uptrend in atto però almeno fino a 22-23?

Idem per il palladio uin altro missile che sembra lanciato almeno verso l'area 850.

Ogni scrollone serio sulle borse migliori (dax, s&p) e sui metalli sarebbe sempre da comprare in vista della prossima primavera che dovrebbe portarci su prezzi decisamente più alti.

All'interno della manipolazione sulle valute e le tensioni politiche non bisogna dimenticare che la gente comune può sempre più stufarsi e minacciare nuovamente di ritirare i soldi dalle banche portando alla fine dell'attuale sistema.
Per questo dubito che una correzione sugli indici possa essere superiore al 6-7% dai livelli attuali.

Trading range forsennato dove i cavalli migliori minacciano di strappare ancora (vedi argento e palladio) ma anche di consolidare prima di riprendere la marcia verso l'alto.

Lascia perplessi l'andamento del petrolio che solitamente le mani forti del mercato pompano ai limiti del sopportabile.

Sullo yen i giochi non sono ancora così chiari.
L'euroyen ha a parer mio delle forti divergenze sugli indicatori che segnalano a medio termine un ritorno almeno in area 125 mentre il dollaro yen pare aver consolidato il minimo di 80 ha avviato la sua corsa al ritracciamento del movimento ribassista aprile-ottobre 2010.

Con gli ultimi sviluppi della corea magari proprio da lì partirà la scusa per una svalutazione dello yen.

Interessante anche il cambio euro-dollaro australiano che conferma il forte trend in atto sui preziosi, è d'accordo? Leggi la risposta...
Può darmi un update sul possibile andamento della valuta real brasiliano? Leggi la risposta...
Alla luce delle sue giuste previsioni volevo chiederle se ci sono a breve opportunità di investimento a medio lungo periodo, se è cosi vorrei averne notizia. Leggi la risposta...
Alla luce degli ultimi andamenti di mercato e dati macro come posso immaginare il grafico dello S&P500, del Real Estate Usa e dell'Emerging Market index per i prossimi 30 giorni (dal 6aprile al 6 di maggio)? Secondo il Suo parere sono previste correzioni superiori al 5%? Leggi la risposta...
Potrei sapere il codice Isin dell'etf (TAO) di cui parla oggi nel rapporto giornaliero?
E in quale mercato si negozia. Leggi la risposta...
Dopo averci edotti sul fair value del mercato americano, è in possesso di analoghi dati sul mercato immobiliare italiano?
Se così fosse può illustrarceli? Leggi la risposta...