Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Ad alcune risposte date a dei lettori sul fatto di sfruttare eventuali correzioni sui settori energy, commodities e materie prime, vorrei un chiarimento.
Se l’economia globale è vista in contrazione se non addirittura in recessione, dovrebbe esserci una contrazione anche nei consumi e nell’utilizzo di questi settori appena citati.
Inoltre un’eventuale risoluzione del conflitto dovrebbe calmierare i prezzi, o mi sbaglio…? Leggi la risposta...
Molti gestori ci stanno facendo presente che il growth in questo periodo ha perso troppo, che il value è salito troppo, e soprattutto che il settore delle commodities e delle materie prime (energetici compresi) negli ultimi 12 mesi è salito in modo smisurato.
Il loro consiglio è di lasciare perdere energetico, materie prime in generale e commodities, come ci fanno presente di iniziare a comprare il growth (se uno è già investito, di aumentarne il peso e non uscire), e di alleggerire il value (per il motivo opposto, è salito troppo negli ultimi 12 mesi, ed è quindi probabile la sua sotto performance rispetto al growth nel prossimo futuro)
Cosa ne pensa…?!
Personalmente continuo ad investire attualmente nel Value, e il growth solo con PAC, SONO IN FORTE DUBBIO SU ENERGETICI E MATERIE PRIME. Leggi la risposta...
Sto ancora leggendo l'outlook perché è ricco di spunti e lo voglio digerire per bene per metterlo a frutto nel migliore dei modi. Da qui una domanda per una risposta non necessariamente immediata.
Nel capitolo sulle materie prime si parla di mean reverting (figura 66) e l'approccio è molto intrigante. Può essere applicato su singoli materie prime, energy e metalli e se si, può con calma dirci quali sono da preferire in un'ottica di lungo periodo ?
Sul breve invece un'altra domanda.
Nel ToY di questo inizio 2022 ho preso spunto dalla sua proiezione che vedeva un minimo dello S&P per la settimana appena trascorsa. Dal grafico postato avevo individuato la data di venerdì 28 e l'ho seguita fedelmente, vendendo subito e acquistando venerdì, con profitto direi.
Da quello stesso grafico si rileva un prosieguo che prevede un rimbalzo fino al 4 febbraio e dopo però i 2 scenari descritti si dividono. In uno c'é un minimo più profondo tra il 18 e il 21 febbraio, prima di un max in tarda primavera. Nell'altro scenario alle stesse date c'é il max dell'anno e una discesa e una lunga fase distributiva.
Allo stato attuale quale dei 2 scenari ritiene più probabile? Leggi la risposta...
Comincio a credere che STAVOLTA E' DIFFERENTE, visto che sono ormai mesi che il cot report indica distribuzione terminata su quasi tutte le materie prime ed invece, nonostante che i valori del Cot Index e del TD Level abbiamo cominciato ad aumentare (e di solito i prezzi in quel caso, come lei ci insegna, cominciano a scendere fino al raggiungimento della situazione opposta, cioè fino alla fine dell'accumulazione), i prezzi continuano a salire a ritmi forsennati soprattutto sui cereali. Non parliamo poi del livello raggiunto dall'Age Index su moltissime commodities da mesi. Ma anche qui niente da fare, si sale soltanto.

Forse ci aspetta una inflazione galoppante? Forse gli speculatori non commercial stanno dando vita ad una bella dimostrazione di forza? Che le commodities siano entrate, come da lei più volte indicato, in un bull market secolare è plausibile ma i ritmi mi sembrano un tantino esagerati. Leggi la risposta...
Clienti vorrebbero entrare/incrementare le materie prime:
- in ottica di breve ( 2021 ) è ancora opportuno?
- in ottica 3 - 5 anni ?

Visto il risveglio dell'inflazione ha senso entrare sui REIT ?
Mi può fornire analisi sul timing e su quale area preferire ( USA, Europa, Asia o Globale). Leggi la risposta...
Outlook materie prime molto interessante.
Domande:

in un asset allocation i di un portafoglio bilanciato 50;50 quanto può essere l'esposizione ideale?
ha degli strumenti armonizzati da segnalare?
ritiene interessante puntare sulle società legate alle materie prime, acquistabili tramite etf o sicav che investono nel settore? Leggi la risposta...
Vorrei, per i miei clienti, predisporre alcuni investimenti su tre temi che sono particolarmente sottovalutati in questo momento (anche se alcuni di essi hanno già recuperato un po' dai minimi).
Mi riferisco alle commodities, al petrolio e ai paesi emergenti.
Prima di tutto vorrei chiederele di indicare a noi lettori quando vi saranno evidenti prove che il momento è giunto per l'acquisto, così come mi sembra abbia fatto adesso per l'oro.
So che via via ne va parlando in varie occasioni, nell'ultimo periodo, ma per sintesi, per fare una "fotografia" del momento, questi tre asset come li valuterebbe e che tempi immagina per una loro "maturazione"? Leggi la risposta...
Fornirebbe una sua analisi sull'indice in oggetto? Leggi la risposta...
Sto iniziando a scaricare la parte azionaria dei miei investimenti e vorrei comprare un po' di etf su materie prime.
Ho pensato ad oro, palladio e ... mi suggerisca lei il terzo, oppure me ne indichi tre su cui puntare. Lo farei in ottica di almeno di un paio di anni. Leggi la risposta...
Relativamente alle Commodity volevo chiederle se è ancora del parere che siamo in onda 4 (di Elliott) di lungo periodo. L'eventuale calo delle materie prime che dovrebbe seguire nell'onda 5 finale pensa che potrà essere determinata principalmente dal petrolio, considerato il suo peso nell'indice (se non sbaglio circa il 70% ... mi corregga se sbaglio) o da tutte? Leggi la risposta...