Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Le faccio i complimenti per gli ultimi rapporti giornalieri ove si riepilogano le linee guida da mantenere sui mercati.
Quindi con la prossima settimana possiamo incrementare la componente azionaria (per chi e' rimasto scarico) almeno fino a primavera inoltrata (fine aprile/maggio)?
Puo' gentilmente riproporre i modelli dominanti aggiornati? Crede che la pausa/ribasso estivo/autunnale sia solo una parentesi in un trend di ascesa oppure possa durare anche di piu'?.....Molte case d'investimento continuano a parlare di mercati radiosi per i prossimi mesi e continuano a pompare i soliti temi (tecnologia, sostenibilita', cina....).... sara' realmente cosi? Leggi la risposta...
Vista la chiusura del mese di gennaio dell'S&P sotto il livello 3756...
Avendo chiuso bene 2set up su 3 cosa dobbiamo aspettarci sul proseguo dell'anno?!
Rimane sempre dell'idea che il mercato possa conseguire una nuova gamba rialzista a partire dal mese entrante sino a tarda primavera...?!
Sinceramente non mi aspettavo una debolezza così marcata sui mercati. Leggi la risposta...
Alla fine il January Barometer ce lo siamo fumato al foto finish, con una discesa venerdì in grado di annullare tutto il vantaggio apparentemente rassicurante ottenuto il giorno prima. Sicuramente avrà già provveduto, ma a questo punto su quali statistiche possiamo contare, vista la combinazione ottenuta con gli altri indicatori stagionali? Cosa comporta per l'anno in corso il mancato l'en plein? Leggi la risposta...
In seguito ad un anno con performance >+20% a Wall Street, vorrei sapere qual è il drawdown min, med e max sull’SP500 relativamente al ripiegamento che tipicamente avviene a gennaio. Leggi la risposta...
Devo ammettere di essere molto confuso, i dati e le informazioni che Lei ha rilasciato sui vari set-up di fine2017 e inizio 2018 facevano pensare un inizio anno diverso, magari non radioso come quello passato ma nemmeno negativo. Poi ci siamo trovati un primo trimestre pessimo, entriamo nel mese di maggio, quindi un semestre poco lusinghiero per i mercati.
Afferma che ha notato che il mercato americano fa ultimamente i massimi nella prima ora per poi scendere nell’ultima, con un’evidente distribuzione.
Ora negli ultimi giorni sul mercato americano però si nota un recupero nell’ultima ora di contrattazioni.
Cosa dobbiamo pensare…!?
Che la correzione attesa da maggio in poi è avvenuta a febbraio ….?!
L’indice italiano non avrebbe dovuto superare certe resistenze, e invece oggi pare che anche queste siano state fatte cadere (aspettiamo per conferma la chiusura della giornate e della settimana!) ma se così fosse dove può arrivare..?!
L’altra mia domanda è la seguente:
ma se il prossimo anno prevede una recessione in America se non in generale, i tassi non dovrebbero alzarsi, almeno in Europa, non le pare che le obbligazioni governative siano scese in maniera eccessiva…!?
Si potrebbe pensare di andare nuovamente lunghi su tali obbligazioni anche con duration medio lunga…!? Leggi la risposta...
Considerata lo stato di avanzamento del ciclo americano e le intenzoni della fed, come possiamo collocare tutti i setup positivi manifestatisi a cavallo dell'anno e all'inizio del 2017? Ritiene inoltre possibile un decoupling fra borsa americane e borse europee? Leggi la risposta...
Dato il percorso medio previsto dal "TOY" mi chiedevo se in questo momento ha senso un'entrata short, per il momento di brevissimo periodo, sul mercato Usa (in particolare sul Nasdaq che mi sembra più debole)... questo perché mi sembra che il grafico "medio" (pag. 132 dell'Outlook) suggerisca debolezza fino a (omissis). Leggi la risposta...
Il FtseMib, a differenza di Wall Street chiuderà il mese di gennaio col segno +. Inoltre, prendendo spunto dal "TOY" di cui a pag. 131-132 dell'Outlook vedo che, sempre a differenza degli Usa, ha chiuso il periodo del setup citato con un rialzo superiore al 4%. Le chiedo pertanto qual è stato il seguito per il nostro mercato quando si sono verificate entrambe le condizioni positive (mi sembra particolarmente interessante il setup del "TOY" poiché abbraccia un periodo con più alta correlazione col resto dell'anno ed anche perché la percentuale di rialzo è significativa...). Leggi la risposta...
Premettendo che l'Outlook di quest'anno è veramente eccellente, mi permetto di insistere su un punto che mi sta a cuore. A metà mese lei aveva previsto uno stop del mercato che non si è verificato. E anche in questi giorni le sue indicazioni quotidiane continuano a oscillare: mentre venerdì indicando il ciclo a 33-34 settimane prevedeva a breve una svolta (inizio ciclo negativo), nel RG di stamane tutto sembra più stemperato e foriero di nuovi rialzi.
Stabilito che non dovremmo essere in procinto di una inversione (fine del bull market inizio del bear market, e questo lo sappiamo tutti ormai da mesi) è ragionevole ancora sperare in una pausa del mercato in questo periodo (febbraio-marzo)? Ho ben presente le sue previsioni contenute nell'Outlook e proprio per questo pavento un mercato che dovesse salire fino a febbraio inizio marzo (similitudine con grafico 1967) consegnandoci poi un aprile negativo, con tutto quello che questo comporta per i target del 2013. Abbiamo bisogno di molta chiarezza in questa fase (dove tutto va apparentemente bene) proprio per gestire nel migliore dei modi l'anno che viene! Leggi la risposta...
Vorrei capire la congruenza delle sue indicazioni odierne, richiamando anche l'Outlook 2012, che recita "Ci dovremmo aspettare un massimo a metà marzo, prima di un minimo al termine della prima metà di giugno" indicazione perfettamente replicante il modello di Bradley e finora rispondente. Quello che non capisco è come, in base a queste sue dichiarazioni, contemporaneamente invita a cominciare ad acquistare oggi, indi al superamento del SSG e poi del SSS, strategia da me condivisa come modalità.

Non sarebbe opportuno quantomeno cominciare a comprare, che so, verso la prima decade di giugno in modo da ottimizzare l'ingresso? Che senso ha comprare ora in vista di 2 settimane di possibili ulteriori discese del mercato azionario? Leggi la risposta...