Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Il calo di questi giorni mi fa venire in mente un ragionamento fatto da lei pochi giorni fa riguardo alle scorte di magazzino delle aziende.
In mancanza di trigger economici che potessero far calare i listini questo virus ha di fatto permesso un storno violento che ha scaricato l’ottimismo (anche suo dal RG di oggi) sui mercati ma rimanendo in tema economico e di possibili risvolti futuri ho fatto delle verifiche in merito.
Le scorte di Germania e Italia sono sui minimi decennali, ai livelli del 2009 e del 2012, la variazione anno su anno evidenzia un uncino nell’ultimo trimestre dell’anno, le aziende si aspettavano una ripresa nei primi mesi del 2020 e poi è accaduto questo.
Le aziende cinesi a quanto sembra hanno ripreso quasi ovunque la produzione lunedi e come diceva lei il rapporto spx/shanghai composite si trova ai massimi di un canale pluriennale.
Ragionando in termini pratici la sottoperformance dei titoli ciclici rispetto ai difensivi e tecnologici è ormai arrivata a livelli cronici, possiamo ragionare che questa sia effettivamente l’occasione per girare finalmente i ptf in questo senso?
Un’ultima cosa, lo stoxx 600 e lo stoxx 50 sono tornati sulle fondamentali rotture effettuate nelle scorse settimane, e siamo a fine mese, cosa ne pensa? Leggi la risposta...
Alla luce della possibile debolezza dei listini azionari nelle prossime settimane / mesi è opportuno posizionarsi su temi più difensivi ?

In quest'ottica cosa ne pensa delle seguenti azioni: ENEL – IBERDROLA – E. E.ON

Le chiedo inoltre un suo pensiero sul titolo VISA.

Infine cosa pensa delle valute emergenti che in questi ultimi giorni hanno avuto un sussulto. Leggi la risposta...
In relazione alla proiezione da tempo riportata sul blog di nuovi massimi nel mese di (omissis) sui mercati azionari, i settori trainanti saranno i soliti... ciclici, tecnologici, bancari, finanziari, automobilistici o emergeranno altri settori? Leggi la risposta...
Ho da sottoporre una richiesta che riguarda in particolare questi tre titoli: Novartis, Roche e Nestlé. Quali prospettive da qui a gennaio 2018? Leggi la risposta...
Potrei avere cortesemente un'analisi sui tre titoli? Leggi la risposta...
Le chiedo un'analisi sul settore healthcare, recentemente più debole rispetto agli indici generali (anche quali motivazioni, secondo il suo parere) e sul settore biotecnologico (a che punto è la ripresa dopo una forte discesa).
Su Strategie Valutarie quando si parla di EUR/USD si prevede una debolezza del dollaro USA,: su quali livelli sarebbe opportuno "uscire" dal dollaro USA (1,10 / 1,11?) e con quale obiettivo di cambio e obiettivo temporale?
Sempre su Strategie Valutarie vengono evidenziate le valute emergenti potenzialmente più forti (quindi comprabili) rispetto all'euro: JPY / RUB / ZAR. Quest'ultima valuta ha subito un indebolimento piuttosto marcato in questi ultimi 7/10 giorni. La visione è ancora positiva o si è ribaltata sulla scia di quest'ultimo andamento? Leggi la risposta...
Alla luce delle ultime sedute, pur in presenza di un periodo statisticamente poco promettente, non pensa che si possa rientrare sui mercati azionari?
E se ok, secondo lei sono da considerare maggiormente EURO, ITALIA, GERMANIA, AMERICA oppure pensa che questi giorni siano solo un rimbalzo prima di un ulteriore affondo? Leggi la risposta...
Volevo chiedere un aggiornamento sui settori ciclici, difensivi e finanza cioè banche e assicurazioni nella sola area euro, se possibile: quale dei tre è messo meglio e quale peggio? Leggi la risposta...
Vorrei se possibile un aggiornamento sui titoli europei ciclici difensivi e finanziari, come sono messi, dove sarebbe meglio entrare e dove no, per esempio i ciclici e difensivi mi sembrano molto deboli. Leggi la risposta...
Stiamo arrivando al fatidico mese di maggio e sappiamo bene quanto questo sia percepito in termini negativi da parte degli investitori. Ma sembra che questi ultimi abbiano già da un poco di tempo ridotto il loro interesse sull'equity "core" penalizzando nella prima parte del mese Usa e Germania, e favorendo più i bonds governativi i cui rendimenti sono tornati ai minimi di inizio anno e per alcuni paesi, tra cui Italia e Spagna, anche a valori inferiori.

Certamente l'approssimare di quota 1.600 ad inizio mese ha lasciato spazio a fisiologiche prese di profitto e forse anche i dati macro poco hanno contribuito ad un immediato slancio sopra questa forte barriera.
Mi chiedo, e le porgo lo stesso quesito, se sia ora ipotizzabile assistere ad una nuova gamba positiva sul mercato azionario nonostante non poche divergenze negative che si sono mostrate nelle ultime settimane sia in termini di ampiezza e partecipazione sugli indici americani, sia nel comportamento divergente dei mercati emergenti, (in recupero solo nelle ultime sedute) come nella composizione dei settori trainanti l'attuale fase rialzista (Utilities, Staples, Farma...)
Guardano ad oggi (venerdì) la posizione degli indici azionari verrebbe da pensare che ci voglia veramente poco per valicare i precedenti massimi di periodo, quantomeno su America e alcuni indici Europei (Francia, Svizzera, Gb) o tornare ai precedenti top per gli altri (Germania, Italia e Spagna) e forse anche un parziale processo di rotazione verso temi più "ciclici" e recentemente penalizzati farebbe da volano in questo senso (rimbalzo plausibile anche dalle principali commodities!).
Magari accompagnato da un rimbalzo sul lato lungo delle curve governative che rilasci la necessaria liquidità!!

Ma il dubbio è sul dopo!!!
I nuovi massimi, magari proprio a maggio, potrebbero anticipare il massimo da lei atteso per l'estate e modificare "solo a livello di timing temporale " quanto sino ad oggi da lei così meticolosamente anticipato??? Leggi la risposta...