Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Faccio riferimento ad una risposta di mail data qualche giorno fa sulle small cap.
Lei attualmente non le consiglia
La domanda però mi sorge spontanea, quando bisognerebbe avere o comprare le small cap in portafoglio?
Personalmente ero convinto che questo fosse un ottimo momento per entrare, alla vigilia di tagli dei tassi non dettati dal panico di un'imminente recessione, ma se anche in questo momento non va bene comprarle…..non saprei quando.
Se i tassi salgono NO, se scenndono NO, se siamo in recessione NO
Quando sarebbe il momento opportuno…?!
Chiedo con questa enfasi perché da inizio primavera che sto inserendo una percentuale (20%) di small cap fra Europa, Stati Uniti e globale nei portafogli dei clienti. Leggi la risposta...
In una recente risposta ad un abbonato ha scritto che "i rendimenti obbligazionari dovrebbero ripartire da giugno".
Cosa intendeva dire di preciso e per quali motivi ? Leggi la risposta...
Lentamente il divario tra il tasso a 2 anni e quello a 10 si va restringendo negli States.
Infatti, mentre il 2 anni è stabile da fine dicembre, il 10 anni è in ripresa dallo stesso periodo.
In Europa, prendendo come riferimento i tassi tedeschi, questo restringimento è ancora poco percettibile.
Prevede una disinversione della curva a breve?
E come impatterà ciò sui mercati azionari americani ed europei? Leggi la risposta...
Nell' RG di oggi 3 novembre parla di dis-inversione della curva dei rendimenti:
"Vuoi – soprattutto - per il comportamento tipicamente messo in campo dai titoli di Stato all'indomani della dis-inversione della curva dei rendimenti, come visto ancora una volta ieri."
Potrebbe spiegare a cosa si riferisce e cosa questa situazione comporta in ottica futura?
Perché la curva 10Y vs 2Y non si è ancora dis-invertita sebbene ci sia andata vicino. Leggi la risposta...
Diversamente da S&P e Nasdaq che (mi sembrano) dominati dalle "magnifiche sette", il Russell 2000, rappresentativo dell'"America profonda", mostra cali del 25% dal 2021 e del 16% da luglio 2023. Mi pare qualcosa di più di una correzione.

Mentre questo conforta dal punto di vista delle valutazioni delle medie aziende USA, preoccupa il confronto con le principali "growth" del Nasdaq e S&P così "solitarie".

Sembrano due mondi opposti. Com'è possibile che tanta parte dell'economia e degli utili a stelle e strisce sia lasciata indietro? Mode? Possibile che il futuro sia appeso a così poche aziende?

La cosa mi impressiona. Lei come vede il fenomeno? E' già capitato? Se sì, poi cos'è successo? Leggi la risposta...
Ho letto stamattina nel suo blog dove parla della curva dei rendimenti che si è dis-invertita e che formula un campanello d'allarme. A tal proposito mi sembrava che questo non coincidesse con un arretramento immediato dei mercati azionari, ma che lo rinviava di alcuni mesi e addirittura si formavano nuovi massimi( mi corregga se sbaglio o se ricordo male).
Questa volta è diverso? Leggi la risposta...
Mi attendevo un suo intervento nei RG sulla possibile diversione della curva in oggetto e correttamente è arrivata nei gg scorsi.
Interessanti i passaggi da 40 anni a questa parte e noto che un esempio la cui memoria non è lontana risale alla primavera estate del 2007 in cui la curva si irripidì improvvisamente chiamando una recessione che arrivò ma che nessuna chiamava all'epoca .
In quella occasione i mercati seppur più volatili fecero un massimo a giugno luglio 2007, un crollo ad agosto , un recupero autunnale anche con nuovi massimi per poi iniziare una inesorabile discesa che collimò con le rotture definitive a gennaio 2008 e poi sappiamo come è andata. A quello si aggiunse anche un petrolio e gas ai massimi e un dollaro debolissimo . Nessuno chiama una replica , però sarebbe interessante costruire un modello previsionale che mette in media-mediana tutti gli anni di diversione della curva e passaggio da bear a bull ( sopra lo zero del grafico ) e vedere le reazioni successive dell'equity e dei bond ( separatamente ) a distanza di quei mesi che sono necessari a formalizzare una discesa .
Nel caso del 2007 i mesi furono circa 6. Sarebbe un bel lavoro per noi tutti abbonati , sempre che sia possibile. Leggi la risposta...
Negli ultimi giorni ho visto lo spread 10-2 anni Usa superare la media a 200 giorni. Mi può ricordare il valore predittivo che questo ha sul ciclo, tassi e borsa americana? Leggi la risposta...
Le faccio una domanda, stavo vedendo che la curva dei rendimenti italiana e europea in generale nella scadenza lunga 30-10 anni sta facendo un movimento di cui si parla poco.

A settembre 2022 i rendimenti a 30 anni rendevano meno dei rendimenti a 10 anni, ora lo spread è arrivato a più di mezzo punto.
L’ultima volta che è accaduto era fine 2011, il che sembra avere delle implicazioni positive in generale.

Che ne pensa?
Storicamente che relazione c’è tra questo avvenimento e l’andamento del mercato azionario e obbligazionario? Leggi la risposta...
Quindi dovendo scegliere mi pare di capire che dovremmo continuare a preferire la parte più breve della curva.
Sino a quando? Leggi la risposta...