Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

A seguito dei recenti movimenti di mercato, potrebbe riproporre lo studio relativo ai mercati azionari più interessanti per il prossimo decennio supportati dal CAPE? Svezia e Russia fanno ancora parte del plotone dei favori? Leggi la risposta...
Faccio riferimento al rapporto giornaliero di oggi, e le volevo domandare: quando Lei dice, a proposito del sp500, "le prossime ore stabiliranno...." si riferisce anche a quanto ha detto in un precedente rapporto che l'sp 500 non avrebbe probabilmente più potuto superare una quota un po' superiore a 2800? Oppure il vecchio target di riferimento intorno ai 3000 punti, secondo Lei, sempre in auge? Leggi la risposta...
Vorrei chiederle una precisazione riguardo alle prospettive di lungo termine della borsa americana.
Oggi (15/10), in risposta al quesito di un lettore, afferma tra l'altro:
"Il punto però è che - come abbondantemente dettagliato nell'Outlook di metà anno - le correnti valutazioni rendono alquanto improbabile una crescita annualizzata superiore al 2-3% da qui ai prossimi dieci anni. Il rapporto risk/reward si è deteriorato, e un bear market ristabilirebbe le proporzioni necessarie. "

Può essere più preciso?
Vuol dire forse che se nel 2019 Wall Street dovesse scendere (ma di quanto? 20 o 30 per cento ad esempio?) potrebbero ristabilirsi le condizioni per un ritorno nel prossimo
decennio più in linea con la media storica?
E quindi rendimenti più alti del 2-3% ipotizzati (5% con i dividendi)?
Oppure ho inteso male? Leggi la risposta...
Se è vero ( sempre che le citate correlazioni siano sempre buone e non opinabili) che il movimento del Palladium ( materia prima industriale particolare) è anticipatore dei mercati azionari , si nota come :
- il crollo di gennaio del Palladio fu anticipatore di quello di febbraio aprile delle borse
- dopo una buona risalita a primavera , il palladio poi ha inanellato una discesa critica nell'estate che probabilmente lasciava presagire che i mercati in autunno fossero destinati a ripiegare
_ a questo punto chiedo: la vorticosa salita del Palladio negli ultimi due mesi può essere indicazione di quello che i modelli prevedono ossia un termine del ribasso attuale per fine ottobre e un rally di fine anno molto forte?
Leggi la risposta...
Cosa ne pensa dell'articolo pubblicato su Wall Street Italia? In troppi proclamano sciagure nel 2019... Leggi la risposta...
Perché non posta anche msci ex usa menzionato con livelli chiave? Leggi la risposta...
Leggendo il suo interessante elaborato ho appreso quali siano, a livello di rendimento decennale annualizzato, i mercati con la migliore prospettiva.
Potrebbe gentilmente fare anche un'analisi ex-post con i risultati (anche parziali) delle analoghe segnalazioni che ha avuto modo di suggerire negli anni precedenti? Leggi la risposta...
È da tempo che non analizza l'indice in oggetto. Ad esempio mi piacerebbe sapere come è la sua Advance Decline line? Leggi la risposta...
Cosa intende per "posizioni meno strategiche" che andrebbero "tassativamente liquidate" qualora si penetri l'area della mm a 200 gg.? Le posizioni tattiche? Ossia si dovrebbero mantenere delle posizioni strategiche in ottica di fine anno, da reimplementare nel caso a settembre/ottobre ci fossero dei segnali "di rally di fine anno"? Grazie. Leggi la risposta...
Le allego un testo sui ritorni attesi sulla borsa americana, quali sono le sue considerazioni a riguardo? Leggi la risposta...