Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

In merito a quello che ha detto S&P (agenzia di rating) lei non cambia la sua previsione sul nostro indice mi sembra di capire; e' corretto? Leggi la risposta...
Ad oggi la borsa italiana ha fatto la stessa performance dell’intero anno 2017, siamo da inizio anno a circa + 14%, tenendo conto della formale recessione, rallentamento economico globale, ecc…
il CESI indica ancora dati in ripiegamento, ma l’indice non curante continua a salire.
La domanda che vorrei farle è la seguente, un CESI così basso mi fa pensare che probabilmente le aspettative siano altrettanto basse, ma se i dati futuri dovessero essere migliori delle aspettative (cosa che prima o poi
avverrà!!) cosa succede alla nostra borsa….!? (analogo discorso lo si può fare tranquillamente su tutte le borse!)
ormai sono 3 mesi che aspetto una correzione degna di nota per poter entrare (clienti compresi!) e devo ammettere che la frustrazione di questa risalita diventa sempre più profonda.
Alla fine del 2018 sembrava che il 2019 si aprisse sotto una recessione globale o quasi, che i mercati si sarebbero accartocciati (anche Lei prospettava dei minimi decisamente più profondi prima di una risalita di una certa consistenza!!), asset allocation prudentissima circa il 10% di azionario o giù di lì, non mi sembra che le notizie attuali rispetto a quelle del mese di dicembre giustifichino una euforia simile. Se in 3 mesi è salita del 14%, con pessime notizie ( le uniche positive sono il LTRO che partirà in Europa a settembre e l’attesa sino a fine anno prima di rialzare i tassi in America) in Italia abbiamo sempre il problema di incertezza politica e non solo…!! Dovrebbe chiudere l’anno con quasi il 60% di crescita, o ci aspettiamo un andamento laterale con piccolissime correzioni…!?
All’orizzonte è possibile aspettarsi una sana correzione che vada oltre i 3-4% ….??
Il greed index è vicino alla tripla cifra (superata comunque in settimana!!) non è indicatore di ipercomprato…!? Non dovrebbe “chiamare” una correzione di una certa importanza…!?
Tutto il Suo pessimismo di fine anno che ha indotto molti investitori ad abbandonare il mercato azionario per approdare a lidi più sicuri dove è finito…?
E’ bastato l’inizio anno a spazzarlo via…!?
Scusi lo sfogo ma l’aver perso il treno e soprattutto averlo fatto perdere ai clienti mi innervosisce non poco, forse è meglio essere cassettisti, su tutti i mercati, si tiene e come dimostra questo periodo, prima o poi si risale, altrimenti si corre il rischio (tramutatosi ora in certezza!) che per rientrare sul mercato si compra a prezzi più alti di quando si è usciti, aumentando così il mancato guadagno!!! Leggi la risposta...
Se la situazione fosse benigna per i mercati, ritiene che sia possibile un superamento del max 2009 a 24558 punti ftse mib entro l'estate o dovremo eventualmente aspettare il "semestre buono" fine anno primi 2016?
Dovesse dare delle percentuali sulla possibilità di successo di quest'ultima ipotesi, quale livello darebbe?
Un po' di tempo fa aveva scritto che per passare tale barriera non potrebbe bastare il QE, lo scongiurare della Grexit o altro ancora ma, ci vorrebbero una serie di riforme per cambiare in meglio il Paese. È sempre della stessa idea?
In ogni caso il primo livello che scorge dopo i 24558 quale sarebbe/ro?

2) Vista la trimestrale buona di Intesa Sanpaolo, ritiene che anche gli altri bancari potrebbero sorprendere in positivo forzando questa congestione in atto da tempo o le pare all'incirca scontato tutto nei prezzi attuali? Leggi la risposta...
Ho fatto qualche valutazione sull'indice MIB, vorrei sapere cosa ne pensa. Premetto che sul lungo periodo concordo pienamente sulla potenziale debolezza del nostro indice, a maggior ragione dopo gli eventi degli ultimi giorni.

Valutavo però un po' i "numeri" che, anche grazie alle sue analisi abbiamo a disposizione:
1) LSM a 19420
2) SSG (di oggi) a 19398
3) Ritacciamento di fibonacci 50% dal max del 8/9 al minimo del 16/10 passante per 19522
4) Scadenza Delta System del 27/10
5) Un'altra proiezione di miei indicatori poco sopra 19400

Da quanto sopra e dalla convergenza di molte proiezioni mi parrebbe ragionevole pensare un tentativo di interessamento entro lunedì prossimo dell'area 19400/19500 dove forse si potrebbe prendere in considerazione, qualora il LSM 'mollasse' di aprire posizioni short di medio periodo. Cosa ne pensa? E di contro se il LSM dovesse tenere (cosa di cui dubito) potrebbe essere propedeutico ad un allungo nei prossimi 5/6 mesi, diciamo fino a primavera 2015? Leggi la risposta...
1) Febbraio non ha segnato il massimo come Lei ricordava stamane. Non ritiene a questo punto che possa essere in una delle scadenze D.S. di marzo che sono addirittura 4? E secondo Lei qual'è la più probabile?
Oggi nell'elenco dei titoli a pag. 7 ci sono ancora cinque azioni in "itinere" e nella pagina ben 3 sono segnalate buy. Ritiene proprio che i titoli di questa pagina possa essere utilizzati per una operatività di breve (trading o addirittura scalp?)

2) Buongiorno Dottore,
È sempre dell'idea che tra i 20600 e 20.800 si possa configurare un trappola per tori sul nostrano.

3) Dott. Evangelista buongiorno,
le confesso che in questa fase mi sono un po' perso. Il fatto è che, qualche giorno fa, intorno 20350, leggendo e forse interpretando un po' frettolosamente le sue analisi, ho chiuso tutto ciò che mi era rimasto dell'ETF long che avevo e mi sono messo completamente flat.
Ora vedo che il mercato è di nuovo all'attacco dei 20580-600. Sarà mica che vuole arrivare a 21.750-22.000 senza neanche prendere fiato?

4) Egr. Dott.,
mi dovrà scusare se anche oggi Le scrivo, ma questi giorni sono molto importanti con un andamento a dir poco schizofrenico. Cosa dobbiamo pensare che lunedì è stata una trappola per orsi e oggi una trappola per tori? Lunedì è da considerare un giornata anomala da cancellare perché siamo in un trend rialzista (traduco dai suoi commenti negli ultimi RG)?? So perfettamente che non è facile neanche per Lei, ma mi affido alla Sua esperienza e sopratutto al Suo fiuto!!! Poiché oggi ha bucato una resistenza storica. Oltre alla quale, ma non ricordo bene, c'è un'altra resistenza importante intorno a 20.800 prima di quella sopra ai 21.000.
Ho ridotto il portafoglio sotto il 50%. Oggi alcuni titoli hanno superato il prezzo di vendita...
A questo punto? Sia cortese si sbilanci un pochino.... che fare?

5) Salve Dott. Evangelista
Si potrebbe avere una indicazione un po' più precisa del mercato italiano per i prossimi giorni / settimane. Il delta system al 5 Marzo cosa intercetta Max o minimi? Non si era detto che fino al 17 Marzo di doveva scendere per poi finire il mese in positivo?
Si era detto anche che i massimi di indice il nostro mercato li doveva avere già fatti a febbraio.

6) Buongiorno Dott. Evangelista.
Può ancora essere valutata come una trappola per tori questo rottura rialzista?
A questo punto resta valido un minimo entro metà marzo? Oppure dobbiamo aspettarci lo stesso cammino del Sp500 ossia massimi tra marzo ed aprile?

7) Egregio Dott. Evangelista, alla luce delle ultime evoluzioni sul mercato italiano risulta chiaro che qualche errore di proiezione, che identificava un max. per la metà di Febbraio, sia da mettere in cantiere. Ora allo stato di fatto come dobbiamo comportarci sul listino italiano. Ritiene ancora valida la sua visione formulata nel report 2014. Leggi la risposta...
Mi sembra di constatare che l'indice in oggetto sta salendo da inizio anno nonostante il momentum sia in leggero calo. Immagino si tratti di una dimostrazione di forza, ma le chiedo se ci sono altri esempi di una divergenza persistente per un tempo che mi pare piuttosto lungo.

Le chiedo inoltre un aggiornamento ed un commento del rapporto tra BTP/FTSE MIB (vedi mail del 19/11)

Infine le chiedo un aggiornamento della mail del 14/11 in cui segnalando la resistenza 19.800/20500 per il nostro indice ne riteneva improbabile lo sfondamento trattandosi della linea mediana del canale di regressione storico. Premesso che nessuno Le chiede doti di preveggenza, alla luce dell'evoluzione ad oggi del mercato ritiene che l'ostacolo possa essere superato con successo ed in modo definitivo? Leggi la risposta...
Vista la criticità della borsa italiana che si è manifestata dopo gli eventi Libici e Giapponesi, ed in considerazione di quello che sta avvenendo anche oggi, ritiene che sia meglio uscire da questo mercato privilegiando/sovrappesando la borsa americana (ancorché la debolezza del dollaro)? Leggi la risposta...