Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Mi sembra di capire, in base alle letture quotidiane dei report, che nonostante una situazione di stallo del mese di settembre lei sembra propendere per la sovraesposizione dei mercati azionari individuando una crescita di 10/15% sul europa (germania) da qui fine ad inizio primavera.
E' interessante anche il confronto tra il 2000 e la situazione attuale che lei giudica pero' molto poco probabile.
Vista la stagionalita' usuale e quella degli anni elettorali, che prevedono una pausa/ribasso nei mesi settembre ottobre prima della ripartenza, consiglierebbe di attendere ancora un po' per incrementare le posizioni? e chi e' invece molto scarico e sottobenchmark, casomai ancora pieno di obbligazioni, sarebbe opportuno fare un primo ingresso ora e raddoppiare piu' il la' le posizioni? Leggi la risposta...
Gentilissimo dottor Evangelista come sta?
Questa volta le chiedo un parere non legato al quadro tecnico che i mercati azionari stanno palesando in questo momento ma per avere una sua valutazione più legata alla "sensazione" ed al quadro economico.
Nello specifico le domande che vorrei porle sono le seguenti, e con una premessa:
di quello che verrà fuori dal covid dell'autunno nessuno ne sa, di quali saranno i risultati economici di questo e dell'anno prossimo tantomeno, i listini che hanno all'interno le aziende più gettonate del momento performano significativamente mentre quelli più legati alla economia tradizionale ristagnano abbastanza. Il confronto banale e più diretto che mi viene in mente a questo proposito è quello tra l'S&P 500 e l'Eurostoxx 50.

Ho letto che lei immagina una salita impetuosa fino alla prossima primavera e poi una correzione successiva.

Quindi, oltre che per i motivi che la spingono tecnicamente a pensarlo, lei crede che siamo già entrati in un nuovo ciclo economico, o che ci entreremo l'anno prossimo?
Che cosa pensa che genererebbe al livello economico una così importante correzione?

La ringrazio di cuore come al solito e le auguro una buona partenza autunnale. Leggi la risposta...
Considerato che i prezzi sull’indice in oggetto mi paiono alquanto tirati ed inoltre noto un ipercomprato anche sul time frame settimanale, le chiedo un livello di ingresso long per il suddetto indice. Leggi la risposta...
Il titolo Alibaba ha finalmente rotto la barriera superiore che lo conteneva in una lateralizzazione di quasi due anni ed ha bruciato le tappe con un rialzo monstre in appena 4 sedute.
Piu lunga la base piu alto il rialzo, un detto: è realistico vederlo in area 500 dollari ? (fra alcuni mesi ovviamente)
La crescita è stata violenta ed accompagnata da gap, un po' come nelle fasi finali di un rialzo, quasi come nel 99-2000
Si tiene e si accompagna negli acquisti ad ogni pesante correzione, considerato anche che andrà a quotarsi ad hong kong peraltro piazza azionaria vista in crescita per i prox anni ? Leggi la risposta...
È possibile avere un indicatore relativo al tasso di indebitamento medio delle società del nasdaq, un ratio che possa spiegare la situazione attuale? Leggi la risposta...
Vorrei confrontarmi con lei sul titolo in oggetto. A mio parere l’attuale quotazione non ha alcuna ragione di esistere .. ma tant’è.. il prezzo lo fa il mercato... il confronto con i peers fa rabbrividire... capitalizza come il gruppo VW che vanta un fatturato di oltre 10 volte quello di Tesla ... una produzione VW di ca 11 ml di vetture contro le ca 400k di Tesla che a regime avrà una capacità produttiva totale di ca 2ml di vetture. In un settore ampiamente competitivo dove i margini lordi difficilmente sono sopra il 10-15%.. supponendo anche che Tesla produrrà ca 2 ml di vetture con un ipotetico fatturato di 80 billion (per semplificare ho considerato un prezzo medio di 40000$ per vettura) e un utile di 3-4 billion , una quotazione come quella attuale implicherebbe un p/e di oltre 160...se non è una bolla questa...

Cosa sta prezzando il mercato? Leggi la risposta...
Come sta andando l'earning yield sull'sp500 ??
Dal momento che questo indicatore ha sempre anticipato i crolli di Wall Street, qual è il rischio di crash di mercato in questo momento? Leggi la risposta...
Vedendo nell'rg odierno il grafico dell'overheating indicator nella sua parte bassa le chiedo la spiegazione della linea tratteggiata e dell'area piena che si trovano nell'istogramma. Leggi la risposta...
Da quanto leggo non la vedo positivo per il prossimo anno, penso che con l’outlook del 2020 ci spiegherà meglio, ma intanto vorrei capire qualcosa a riguardo.
Oggi Novembre parliamo di svolta positiva del ciclo economico, di situazione simile al 2016/17, di ripresa paesi emergenti e inflazione, e a Gennaio già vede la fine della ripresa?
Dopo 3 mesi?
Con l’occasione le faccio una domanda, con la rottura delle resistenze storiche che si stanno verificando sui listini continentali non pensa che queste possano diventare presto supporti per il prossimo storno del mercato?
Esempio, se il Ftsemib dovesse rompere 23500/24000 zona che ha delimitato tutte le riprese degli ultimi 10 anni non pensa si possa spingere ampiamente più in alto prima di riatterrarci sopra e testarla?
Ultima cosa è una riflessione relativa ai flussi di liquidità e sulla finanza comportamentale, come lei ci ha mostrato varie volte (e le faccio i miei complimenti) c’è stato un enorme deflusso di liquidità dai fondi azionari e nonostante questo abbiamo rotto i massimi, cosa succederà quando questa liquidità tornerà sull’azionario insieme al probabile deflusso dal mercato obbligazionario? C’è la possibilità che si crei una bolla improvvisa simile al 2000?
La ringrazio come sempre e le rinnovo i miei complimenti. Leggi la risposta...
La sfilza di HO, se non sbaglio (penso... non ricordo più bene), circa una ventina di segnali, registrati tra maggio e giugno 2018 alla fine sono stati in qualche modo profetici. Il panico alla fine dell'anno era palpabile e penso che nessuno in quel momento avrebbe mai potuto immaginare un primo trimestre 2019 che risistemasse tutto....

Ora tutto è rientrato, ma ricordo anche che nei numerosi RG, dedicati al record di HO rilevati in quel periodo, si faceva riferimento al fatto che al manifestarsi di questi segnali gli eventuali "reali effetti" non sarebbero stati immediati, mi sembra anzi si dicesse che il movimento "statisticamente previsto" si concretizza piuttosto in là nel tempo.

Il suo punto di vista attuale sul tema?

Ancora, secondo me attinente: quella descritta nel report settimanale di un'altra società di consulenza, di cui allego uno stralcio, ha secondo lei un qualche fondamento statistico?

Si fa riferimento ad un pattern basato sulle manie speculative, che avrebbe un andamento quasi perfettamente sovrapponibile a tutte le storiche e più note bolle... e ovviamente a quella più attuale dei FAANG. Sempre che la si possa definire una mania e che non sia invece supportata dai risultati societari che compongono questo indice! Leggi la risposta...