Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Le scrivo per una considerazione e conseguente domanda. Siamo veramente sicuri di non ravvisare segnali di euforia sui mercati?? Dax con p/e a 20, amico che mi chiede per fare corso trading online, cliente che mi dice di volere aderire a Oviesse perché tanto in questo momento tutto sale, io che mi sento addirittura bravo, un tizio sul sito mercato libero parla di Mib30 a 50.000 nel giro di 1 anno, gestori che ripetono all'unisono che è chiaro (ed implicitamente semplice, loro asseriscono) che bisogna investire in azionario per ottenere dei rendimenti grazie anche ai dividendi e francamente non sento tante voci discordanti. Siamo proprio sicuri che intorno a noi siano tutti quanti con i piedi per terra?? Dopo quest'ultimo strappo rialzista generalizzato non pensa che aumentino le possibilità di una correzione che parta in primavera e non in estate (andando avanti di questo passo il p/e sul Dax arriva a 25 )?? Leggi la risposta...
Spesso lei si trova a suo agio ad avere posizioni poco condivise dal marcato. In allegato (da pag. 3 a pag. 7) trova il dettagliato punto di vista di un gestore, forse unico ad avere queste previsioni.
Cosa ne pensa? Leggi la risposta...
In risposta ad un suo abbonato diversi mesi fa segnalò di tenere sotto osservazione il rapporto in oggetto. Domanda: come possiamo rapportare una capitalizzazione in euro (o in dollari) e una percentuale? Ad es. capitalizzazione mercato italia (sole24ore) è pari a 379 mld e il PIL ultima rilevazione -1,9% se non erro.
Potrebbe suggerirmi stessi numeri corretti per la borsa USA? Leggi la risposta...
Sarà pure che G. Marciano sia ondivago... lei però non è meno ambiguo di lui. Questa poi dell'indice di Distribuzione che arriva a toccare i minimi (come nell'ottobre 2008) ci mancava. Scusi ma lei non lo vedeva (intendo dire questo indice a gennaio 2013) quando le borse salivano e la distribuzione si ampliava. Mi scusi ma le previsioni (Outlook) non sono (al 90%) per un 2013 spumeggiante... (come per il 2012) con nuovi massimi nell'aria per USA e Francoforte?! Tutto si sta incastrando a perfezione?!.... Baa!
Se la Distribuzione è già a questi livelli non so se andremo avanti a lungo (1967! primavera 2000!) e come giustamente scrive (in un momento di sobrietà) .. "i margini di crescita dei mercati azionari vanno ormai assottigliandosi"... Tanto valeva uscire del tutto e cercare asset alternativi! Leggi la risposta...
Nella giornata borsistica di ieri 24/9 ho notato che mentre Apple scendeva del 1.9%, Google saliva del 1.9% e cosi in avanti per molto tempo su varie percentuali. Mi chiedo e le chiedo è lecito pensare ad uno switch da Apple a Google? e se si mi può dare una sua opinione sul motivo? Leggi la risposta...
Mi unisco anch'io ai lettori che chiedono l'inclusione di Apple fra gli indici di cui si forniscono i long stop indicatori ecc. Colgo l'occasione per chiederle un parere circa il ribasso insistito degli ultimi giorni e del rialzo che ci dovrebbe essere oggi dopo la diffusione dei dati spettacolari di ieri sera. Sono anch'io felice possessore di questa azione, ma mi chiedo se si possa applicare ad essa i suoi famosi studi statistici. Leggi la risposta...
A proposito dell'andamento della "Mela", che ieri si è affacciata oltre i 600 dollari, sorprendendo quasi tutti... Leggi la risposta...
Come siamo messi graficamente su questo titolo? Potrebbe darci qualche indicazione di trading, basata sui suoi indicatori? A proposito, una mela al giorno fa bene alla salute... Leggi la risposta...
Le chiedo un parete tecnico complessivo relativo all'articolo di Francesco Caruso allegato. Leggi la risposta...
"Azioni, obbligazioni, oro e petrolio tutti sono cresciuti in valore a gennaio": lo ricordano in una nota gli analisti di Morgan Stanley secondo cui "questo è un evento raro e negli ultimi anni ha mostrato la tendenza ad essere un buon segnale di vendita per le azioni" (l.s.).
Egregio, cosa ne pensa di quanto sopra da parte di M. Stanley? Leggi la risposta...