Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Il settore è sulla bocca di molti investitori, anche i più piccoli.
Mi sembra di essere tornato al 2000 quando i clienti, esperti di finanza (sigh) si buttavano a capofitto sulle TISCALi, E Biscom e Finmatica. Che tempi!

Cosa ne pensa della situazione del settore? Leggi la risposta...
Molti clienti sono reticenti nell'entrare sul mercato azionario perché a loro dire sono saliti troppo e ingiustificatamente, preferirebbero entrare sul mercato obbligazionario, e NON accettano il fatto che con un eventuale rialzo dei tassi, tali mercati possano scendere, anzi, si fanno forza delle misere cedole che darebbero, senza valutare anche l'eventuale perdita causata dall'inflazione.
Cerco inoltre di far capire, che malgrado la salita da inizio 2021 ad oggi del mercati azionari, essi siano più convenienti oggi rispetto a inizio anno, oltre che rispetto al mercato obbligazionario.
Le chiedo cortesemente se ha la possibilità anche tramite grafici di confutare la mia tesi (magari inserendo non solo l'indice dei mercati azionari globali, ma spacchettandolo, ossia inserendo le piazze più importanti. Leggi la risposta...
L'altro giorno ha pubblicato un'analisi sul Cac con paragone del movimento agli anni '80.
Su un sito trovo questa similitudine del Nasdaq.
La sua analisi dei prossimi mesi è molto chiara, ma quanto è probabile un'evoluzione così forte al rialzo? Leggi la risposta...
Mi è capitato di leggere questo articolo che ripropone il termine più che mai abusato, questa volta non relativamente ai corsi azionari, ma riguardo al tema del credito cinese.
Nell'outlook di inizio anno ha avuto modo di affrontare il tema, ove indicava la Cina come «un'eccezione, attenta a non inflazionate ulteriormente la propria bolla creditizia».
Qual è il suo pensiero oggi? Leggi la risposta...
Un mio cliente mi ha sottoposto questo articolo. Cosa ne pensa?
In Febbraio, il Nasdaq ha toccato il suo massimo storico... Leggi la risposta...
È possibile verificare quale sia stato il comportamento successivo del Nasdaq dopo una performance del 100%?

Saranno mica un po' tirati i titoli tech?
Quanto profonda potrebbe essere una correzione? Leggi la risposta...
Avrei una osservazione in merito alla risposta data relativamente alla ipotetica sopravvalutazione del mercato, più precisamente al c.d. Bubble Monitor.
Lei fa notare come questo indicatore ha correttamente segnalato sia il massimo di inizio 2000 che il minimo di inizio 2009,
mentre attualmente non dovrebbe impensierire.
A costo di sembrare antipatico però, Le faccio notare che anche in altre situazioni questo indicatore non aveva valori eccessivi,
eppure si sono verificati consistenti ribassi.
Si veda per esempio fine 2001, fine 2007, fine 2011, prima metà del 2016 e infine marzo 2020.
Al contempo, il suo valore piuttosto elevato nella seconda metà del 2013 non ha impedito al mercato di proseguire la sua salita fino a tutto il 2015.
Non prenda queste osservazioni come polemiche, ma solo come spunti per migliorare il suo già pregevole lavoro: non crede che qualcosa vada rivisto nella costruzione di questo indicatore? Leggi la risposta...
Sinceramente, ho timore di questi mercati, erano già sopravvalutati un anno fa! Personalmente essendo un consulente cerco di inserire asset dove il valore reale prima poi (come ogni investitore) esca fuori. Leggi la risposta...
Mi sembra di capire, in base alle letture quotidiane dei report, che nonostante una situazione di stallo del mese di settembre lei sembra propendere per la sovraesposizione dei mercati azionari individuando una crescita di 10/15% sul europa (germania) da qui fine ad inizio primavera.
E' interessante anche il confronto tra il 2000 e la situazione attuale che lei giudica pero' molto poco probabile.
Vista la stagionalita' usuale e quella degli anni elettorali, che prevedono una pausa/ribasso nei mesi settembre ottobre prima della ripartenza, consiglierebbe di attendere ancora un po' per incrementare le posizioni? e chi e' invece molto scarico e sottobenchmark, casomai ancora pieno di obbligazioni, sarebbe opportuno fare un primo ingresso ora e raddoppiare piu' il la' le posizioni? Leggi la risposta...
Gentilissimo dottor Evangelista come sta?
Questa volta le chiedo un parere non legato al quadro tecnico che i mercati azionari stanno palesando in questo momento ma per avere una sua valutazione più legata alla "sensazione" ed al quadro economico.
Nello specifico le domande che vorrei porle sono le seguenti, e con una premessa:
di quello che verrà fuori dal covid dell'autunno nessuno ne sa, di quali saranno i risultati economici di questo e dell'anno prossimo tantomeno, i listini che hanno all'interno le aziende più gettonate del momento performano significativamente mentre quelli più legati alla economia tradizionale ristagnano abbastanza. Il confronto banale e più diretto che mi viene in mente a questo proposito è quello tra l'S&P 500 e l'Eurostoxx 50.

Ho letto che lei immagina una salita impetuosa fino alla prossima primavera e poi una correzione successiva.

Quindi, oltre che per i motivi che la spingono tecnicamente a pensarlo, lei crede che siamo già entrati in un nuovo ciclo economico, o che ci entreremo l'anno prossimo?
Che cosa pensa che genererebbe al livello economico una così importante correzione?

La ringrazio di cuore come al solito e le auguro una buona partenza autunnale. Leggi la risposta...