Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Si è dunque vicini al "suono della campanella" (perlomeno quella che segnala l'ultimo giro)? Leggi la risposta...
Spero di essere sintetico, ma ho bisogno di fare un breve riepilogo dell'anno che mi serve come premessa a 3 domande che vorrei porle:
- nell'outlook di gennaio dava il massimo sul Mib tra i 18.000 e i 19.000, nonostante l'estrema sua cautela in settembre, il target è stato centrato;
- a metà anno ha spostato in avanti i target temporali dei vari massimi di periodo;
- oggi nelle risposte agli abbonati parla di rovesciamento di lungo periodo delle borse euro periferiche sia come possibili target, che come forza relativa rispetto alle maggiori;

alla luce di questa sintesi le chiedo:
1) la Spagna non ha disegnato un testa e spalle rialzista con target 11.000 punti? Il Mib non ha fatto un box rettangolare (ora rotto) 15000/17700 circa, che porta il target a 20.400 circa? ( anche perché col target bel RG di oggi di Unicredit a 6€...)
2) è sempre valida la più volte citata indicazione del Mib a (omissis) punti tra il 2014 e il 2016?
3) ho molta liquidità di clienti in arrivo, e indipendentemente dal profilo di rischio, a nessuno piace subire perdite. In linea generale, la fase positiva prevista per gli ultimi 2 mesi dell'anno, avrà una coda anche ad inizio 2014? O è più opportuno essere molto prudenti da subito? Leggi la risposta...
Un dubbio: nel Rapporto Giornaliero, è scritto Asset Allocation: 76%, ma intende che il resto del portafoglio deve essere tutto in liquidità...? Leggi la risposta...
Dando per probabile una correzione o consolidamento nel mese di ottobre (ma dal RG di oggi mi parrebbe che Lei paventi un inizio di debolezza già dalla prossima settimana, o sbaglio?) crede che l'obbligazionario e il dollaro, tatticamente possano costituire una buona scelta, oppure pensa che sia meglio "parcheggiarsi" sul monetario a breve-brevissimo, per poi rientrare a fine ottobre/inizio novembre sull'azionario? Leggi la risposta...
Mi piacerebbe sapere se può essere fattibile impostare un'attività di trading sfruttando le scadenze cicliche di solito molto precise magari utilizzando etf su indici di borsa e se eventualmente esiste un casistica a riguardo; per quanto riguarda l'asset allocation (sono un nuovo abbonato) ho notato leggendo anche i report dei mesi scorsi che non sempre viene specificata la divisione in percentuale dei mercati su cui allocare la percentuale azionaria vedi ed esempio report di luglio e agosto, in questi casi come si deve dividere il portafoglio azionario? E ancora cosa e quali strumenti utilizzare (etf, fondi?) penso sia importante saperlo per avere la massima riproducibilità del modello, Le sarei grato inoltre se mi spiegasse la differenza nel grafico tra il tracciato UWPF e WPF; ancora a riguardo dell'asset allocation come dividere e cosa acquistare per la componente obbligazionaria? (singole obbligazioni, etf, fondi? e quali?); se volessi partire ora con il modello alla luce delle sue previsioni di top quasi imminente per il mercato azionario ha senso entrare con una percentuale cosi alta di azionario che verosimilmente dovrà ridursi con il passare dei mesi e quindi c'è il rischio di accusare perdite quasi certe per chi come me purtroppo non ha del "fieno in cascina" su cui contare, cosa mi consiglia? Leggi la risposta...
Complimentandomi con lei per le sue sempre precise e puntuali indicazioni (per me molto preziose) volevo avere una sua indicazione in merito a fondi azionari paesi emergenti, zona euro ed americani.
Alla luce di quanto lei asserisce dovrebbe esserci un top a (omissis), occorre cominciare a disinvestire in questi giorni? (per i fondi l'operazione non è immediata) Oppure si può rimanere nell'azionario di una zona geografica ben precisa? Leggi la risposta...
Dal RG di oggi quindi ripartenza del mercato italiano MIB. Ma le attese di performance da qui in avanti possono essere migliori sul Dax? Come suggerirebbe di investire sull'uno rispetto all'altro? Leggi la risposta...
Metabolizzando l'Outlook ho riletto la parte relativa ai titoli governativi dove consiglia ancora BTP e la tabella dove si evince i paesi con maggior valore, per esempio Spagna e Portogallo. Intende quindi che si può approfittare della correzione di queste settimane per comprare la curva lunga sui titoli iberici anche per un futuro restringimento degli spread? Leggi la risposta...
Leggo il post di un suo collega (Gerardo Marciano) sulle previsioni di borsa "Rischio trend di lungo periodo". Sotto il supporto del Mib a 16.375 si scenderebbe verso i minimi di metà novembre a 14.800, con qualche cambiamento di scenario immagino (se ciò avvenisse) anche per le nostre previsioni ..
Io ritengo che il suo entusiasmo manifestato a fine gennaio (quando il Mib premeva sopra i 17.800 e consigliava di togliere le coperture) come pure per titoli come B. Intesa (dati ormai per "cassettisti") abbia ancora una volta nuociuto (parlo per me, in questo caso, lei ha il diritto di essere e di entusiasmarsi come vuole...).
Del resto... poiché l'America è prevista in correzione del 3-5% verso i 1.400 di S&P (scriveva ieri); il Dax a 7.300 o forse più in basso come mostra il suo grafico... con un Asset allocation ancora al 70%... non è che rischiamo che le nostre previsioni annuali ci spiazzino del tutto come nell'agosto 2011!? Oppure come nell'Outlook del 2009 dove fra le sue previsioni di gennaio e il valore del Mib (ai primi di marzo) c'è una discrepanza - ovviamente di segno negativo - del 40%! (Considerazioni analoghe del resto valgono anche per l'Outlook del luglio 2011 che non ha saputo prevedere il crollo dei mercati avvenuto poi a pochi giorni!).
Giorni fa scriveva che i mercati dai minimi di marzo 2009 sono raddoppiati. Lo sappiamo bene... come pure sappiamo bene che questo discorso non vale per l'Italia, la quale a luglio 2012 è andata anche sotto i minimi di 4 anni fa! Leggi la risposta...
Mi pare di capire, da quello che ho letto nei suoi interventi in questi giorni/settimane che il ribasso dei mercati azionari sta andando "contro" diverse indicazioni che lascerebbero supporre l'esatto contrario. Faccio qualche esempio: ho letto che dovrebbe praticamente partire una fase di bear market del dollaro e questo "dovrebbe" favorire un rafforzamento dei mercati azionari; ho letto, stamattina, che "dovrebbe" partire anche una fase di bear market dello yen e, come conferma l'articolo pubblicato poco fa su SmarTrading, essendo lo yen inversamente correlato con i mercati azionari, dovrebbe favorire questi ultimi. La divergenza tra indice Cesi e andamento del mercato più altre due o tre decorrelazioni che adesso mi sfuggono ma che sono sicuro ha presentato nelle passate settimane... Va bene che il mercato (i prezzi) ha sempre ragione ma possibile che così, da un giorno all'altro, inizi un devastante bear market, senza che ci sia neanche la possibilità di riavvicinare i massimi annuali? Che il dollaro e lo yen cadano e che con loro cadano anche i mercati azionari? Leggi la risposta...