Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Posso chiederLe gentilmente quali sono in questo momento le percentuali di azionario da detenere in portafoglio in base alle indicazioni di Bca Research. E quali invece suggerirebbe Lei per affrontare al meglio la fase correttiva del dopo luglio. Grazie. Leggi la risposta...
Ritiene ancora opportuno questo slogan alla luce delle recenti evoluzioni di mercato azionario ed obbligazionario? Leggi la risposta...
Ho seguito alcuni giorni fa la sua intervista su Vloganza TV dove afferma che il CESI delle sorprese economiche ha svoltato verso il basso ed in conclusione sono da acquistare più obbligazioni e meno azioni per il futuro.
In merito a questo però nell'OUTLOOK annuale afferma che i mercati azionari cresceranno fino a Luglio, e nel rapporto giornaliero di qualche giorno fa affermava che la borsa americana stava per ripartire.
A questo punto, allora, cosa fare? Chi ha fondi azionari, sono da tenere?
Chi non ne ha, può comprare fondi azionari? Leggi la risposta...
Innanzitutto complimenti per l'enorme lavoro svolto con la preparazione dell'Outlook per l'anno corrente, mi piacerebbe confrontare le mie conclusioni con le Sue: quale sarebbe la Sua corretta asset allocation di natura conservativa, cioè per meglio con profilo di rischio basso. Leggi la risposta...
Innanzitutto le faccio i migliori auguri per un 2017 ricco di soddisfazioni e di analisi positive. Ho letto con interesse il suo ultimo report sull'Asset Allocation per il mese di gennaio.
A tal proposito:
- Visti i 4 esempi precedenti da lei segnalati (2002-2010-2012-2015), un incremento di 30 punti del modello non andrebbe letto come "campanello d'allarme" e agire da contrarian (o almeno da aumento di cautela) dato che solo con il segnale di giugno 2012 il mercato ha "immediatamente" premiato la scelta di questo "extra-long"?
- Il grafico storico delle performance in pagina 1 è molto interessante, ma non facilita la visualizzazione grafica del suo commento relativamente al 2016: potrebbe postarmi il grafico relativo solo all'andamento dell'ultimo anno?

Ho letto anche le sue indicazioni sugli stop mensili dei principali mercati: potrebbe darmi i suoi stop per i titoli svizzeri che compongono lo SMI?

La ringrazio anticipatamente e le rinnovo gli auguri per un prospero 2017. Leggi la risposta...
Sempre a proposito di asset allocation, in quella indicata da Bca prevede un 67% investito in azioni, con pesi più consistenti per Svezia e Nuova Zelanda al 19%. Potrebbe indicarci quali sono gli altri paesi? Leggi la risposta...
Vorrei un chiarimento sulla asset allocation. Chiarissima la parte dedicata alle azioni ma la restante percentuale come deve essere investita? Esiste una tabella al riguardo? Leggi la risposta...
Leggo di questa possibile massiccia svalutazione del dollaro, ma allora mi domando come possa l'Europa azionaria avere performances dignitose. Potrebbe darmi qualche delucidazione? Leggi la risposta...
Sinceramente sono un po' confuso in merito alla scelta di mantenere invariata la percentuale di azioni aurifere nel portafoglio, Lei già a luglio segnalava il "fine corsa "degli auriferi, ad agosto mese stagionalmente favorevole è stato un disastro, settembre dovrebbe essere negativo per gli auriferi (vedi short su goldfields), perché insistere? Leggi la risposta...
Ho letto oggi dell'ulteriore segnale di forza di lungo periodo della borsa americana. Quello che mi domando e se non si dovrebbe tenere conto del fatto che ormai il resto del mondo sembra cadere a pezzi: gli USA sono il porto sicuro di un mondo pericoloso dal quale molti si stanno disimpegnando (il mio istituto ha dichiarato di disimpegnarsi strategicamente dall'Europa in favore di una allocazione più tattica). Chi ci dice che i segnali non siano determinati dalla riallocazione globale verso gli USA e che la grande positività paventata non sia soltanto relativa ma positiva in valore assoluto? Leggi la risposta...