Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Volevo ritornare con lei sulla felice decisione maturata alcuni mesi fa, di ridurre drasticamente le azioni nel nostro portafoglio, fino ad eliminarle del tutto. Mi chiedevo se si tratti di una scelta personale o se ci sono elementi oggettivi a supporto. Colgo l'occasione per chiederle un aggiornamento sull'indicazione più recente dell'asset allocation. Leggi la risposta...
Se il mese dovesse terminare oggi, il modello di asset allocation ha rivisto le posizioni? Leggi la risposta...
A seguito dei recenti movimenti di mercato, potrebbe riproporre lo studio relativo ai mercati azionari più interessanti per il prossimo decennio supportati dal CAPE? Svezia e Russia fanno ancora parte del plotone dei favori? Leggi la risposta...
Devo decidere quale strategia consigliare ai miei clienti e volevo un suo commento.
Se davvero lo S&P dovesse rompere i 2650 sarebbe bear market anche per l’America. Con l’America che scende mi vien difficile immaginare l’azionario Europa che sale o quello dei Paesi Emergenti che recupera.
Oltre a questo, materie prime no, obbligazioni area euro no, titoli di stato Italiani no (non ancora almeno), obbligazioni area $ ??? A cambio aperto ??? Obbligazioni dei paesi emergenti ???
Potrebbe darmi un suo parere su quali tipologie di investimento preferire in uno scenario del genere? Leggi la risposta...
Quando risponderà a questa mail avremo già il responso delle chiusure mensili e dell'aggiornamento dell'asset allocation consigliata per il mese a venire. Vorrei facesse un pò chiarezza su quello che dobbiamo aspettarci nei prossimi mesi; veniamo da un anno in cui le indicazioni sono state prima disattese e poi recuperate, ma operativamente non siamo riusciti a sfruttare granchè attendendo prima un massimo primaverile che non c'è stato, un ribasso estivo che non c'è stato e una occasione di rientro per ottobre che pare essere diventata un'insidia, col risultato che siamo fuori dal mercato da un anno (per fortuna, dirà lei), mentre sull'Italia è stato compiuto un capolavoro di timing e livelli per andare short su tutti gli asset, diventando l'indicazione più centrata dell'anno.

Ora che gli usa non sono più un porto sicuro, l'Europa stamattina diventa la privilegiata per lo short, il Nikkey ha rotto verso il basso, Taiwan e Hong Kong hanno negato le rotture rialziste che avevamo provato a cavalcare, cosa rimane se non qualche treasury e liquidità per investire i portafogli? Hanno un qualche senso gli spunti derivanti dall'analisi decennale del Cape coi rendimenti potenziali di Svezia, Cina, Russia, Japan, Emergenti sudamerica per investire oggi o pur essenso una strategia di lungo termine è meglio aspettare il minimo del neonato bear market da farsi presumibilmente entro 12/18 mesi per entrare anche qui?

E su euro/dollaro, la visione long che coltiviamo da un paio di outlook con target verso 1,30/1,35 deve essere accantonata per il momento, visto che recentemente ha prospettato un livello di entrata short sul cambio attorno a 1,17?

Tanta carne al fuoco, ma il momento sono d'accordo con lei è veramente cruciale.... Leggi la risposta...
Grazie sempre per il suo straordinario sostegno!
Le farei brevemente due domande:
Che tempi si immagina per poter decidere sul da farsi? (Azionario long...o short)
Che ne dice, il nostro caro Paese resterà nell'euro (secondo me si...)? Arriverà una patrimoniale? (La gente vuole portare i soldi pure su Marte in questi giorni...) Leggi la risposta...
Tenuto conto quanto da lei riportato sulla riduzione dell'azionario al 24% questa la ritiene una situazione tattica o qualcosa di più duraturo X quanto riguarda il rame vede una stabilizzazione oppure è pronta una nuova gamba di ribasso. Leggi la risposta...
Buongiorno, le posso chiedere una simulazione ex-post di quale sarebbe stata la performance cumulata ( grafico) di un portafoglio così costruito, sia a cambio aperto (usd) che a cambio coperto?

· (25%) S&P 500 .
· (25%) Treasury 1-3 anni.
· (25%) Treasury 5-7 anni.
· (25%) Treasury 30 anni . Leggi la risposta...
Dal RG odierno mi pare di capire che il Suo entusiasmo per l’ultimo trimestre stia scemando anche per la piazza Americana.
Inoltre presume una correzione per il nostro indice sino ad almeno 19800 (una manciata di punti percentuali) ed eventualmente un estensione sino a 18800
Dubito che, se il nostro mercato dovesse arrivare a questi livelli con ovvio aumento dello spread e tensioni politiche in aumento e contrasti con l’eurogruppo, il resto dei mercati europei possa sorridere e salire indisturbato.
I paesi emergenti, Cina compresa, non sembrano avere la forza necessaria per poter mostrare un allungo degno di nota (soprattutto se ci fosse un rafforzamento del dollaro)
Mi verrebbe da pensare che il rally di fine anno sia stato ora.
Il mio dilemma è sempre lo stesso, entrare ora sulla piazza americana, cercando di cavalcarla sino al primo trimestre dell’anno….!?
Nemmeno la scorsa settimana, nota per l’intonazione poco benevola sui listini americani è riuscita a fargli fare una correzione.
Cosa dovremmo pensare da qui a fina anno e primo trimestre…!?
Su cosa dovremmo puntare..!? Leggi la risposta...
Si riesce a rappresentare l’equity line prodotta relativamente a quanto riportato? Ed i draw down?
Leggi la risposta...