Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Buongiorno Dottore leggendo il suo rapporto giornaliero di oggi mi sembra di capire che lei sostiene che al di la della liquidità non esistono altre forme di decorrelazione in caso di sobbalzo dei mercati e che quindi, quando sopraggiungerà il bear market azionario, è verosimile che i bond aggiungeranno altre perdite nei portafogli.
Questo lei ritiene che valga per tutte le asset class obbligazionarie o pensa che forse i governativi e i corporate IG europei possano fungere da asset difensiva più di altre?

Approfitto per chiederle se non ritiene che il settore energy sia oggi sottovalutato e se dal suo punto di vista di analisi tecnica preferisce Eni o Total Energies.
Le chiedo anche una sua analisi del titolo ERG, ieri molto penalizzato. Leggi la risposta...
Relativamente al documento odierno sull'Asset Allocation, lei dice che nel mese di maggio il guadagno è stato solo dell'1,5%.
A me risulta un guadagno decisamente superiore, di oltre il doppio.
Facendo un conto spannometrico:
Performance Aprile nei vari mercati guardando i grafici degli Etf

India (INDI) - EURO
Circa -1,5%

Svezia (EWD) – USD
Circa +8,5%

Paesi Bassi (EWN) - USD
Circa +7%

Taiwan (IQQT) - EURO
Circa +4%

Italia (ETFMIB) - EURO
Circa +3,5%

Facendo la media diviso 5 risulta circa un +4,3% e moltiplicato per 0,73 darebbe circa +3,1% , ossia oltre il doppio di quanto dichiarato nel file mensile relativo all'asset allocation. Leggi la risposta...
Buongiorno dott. Evangelista, prendo spunto e riferimento dalla risposta data odierna su asset allocation effettiva ed alla risposta a me data del 20/05 su strategie di diversificazione. Sulla prima devo dire che la clientela mediamente si aggira attorno al 50% di investimento azionario, con l'evidente stagnazione (2024) dei livelli in conto capitale per l'obbligazionario. Ecco che entra in gioco la sua seconda risposta (20/05), nella quale la mia domanda era riferita ad un suo intervento sul RG del 21/02/2024 dove riportava la tabella delle performance settoriali a dodici mesi, e se non ho inteso male, ad un anno anche i settori health care e consumi potevano avere dei buoni benefici in termini percentuali, senza peraltro penso essere molto speculativi. È ancora dello stesso parere, oppure sono cambiate le condizioni? Leggi la risposta...
Nvidia ha riportato utili record ed il titolo ieri è salito. Ma ha anche riportato di aver tagliato i prezzi di vendita.
Il mercato dei semiconduttori in particolare e del tecnologico in generale ieri dopo il balzo iniziale ha fatto marcia indietro forse perché ha subodorato che per ora il top degli utili sia stato raggiunto e ora le aziende che possono tagliano i prezzi per mantenere gli utili alti.
Non so se questa interpretazione sia corretta ma non vede anche lei un paradosso nell'arretramento del mercato nel giorno degli utili record o è solo lo storno fisiologico che il delta chiede fino a fine maggio?
E, più in generale, questo di ieri può essere il catalizzatore che rilancerà i titoli value ai danni dei tech ?
Infine, dei vari settori del tech, quali secondo lei performeranno meglio? Leggi la risposta...
Le scrivo per fare una mia osservazione da affezionatissimo utente-lettore.
Mi spiego meglio: se il suo modello di asset allocation consiglia l'80% di azionario vuole praticamente dire che un cliente prudente (che per la mia esperienza sono la stragrande maggioranza) invece di avere il 5% di azionario magari ne ha il 20 o il 25 o anche il 30, il che naturalmente implica che la rimanente parte del denaro venga posizionata in investimenti di tipo obbligazionario. Questo potrebbe avvenire magari in forma di polizze con delle gestioni separate, o in forma di obbligazionario molto corto o addirittura di conto corrente remunerato, ma comunque non di azionario.
Mi permetto di sottolinearglielo, perché lo spazio che conseguentemente noi consulenti dobbiamo dare, in termini di interesse e di consapevolezza, alla parte obbligazionaria, rimane nella realtà fattuale ampio, e spesso anche più ampio di quello che dobbiamo dare alla parte di capitale di rischio.
Quindi, quando ogni giorno leggo avidamente il suo Rapporto e cerco qualche notizia che riguardi l'amato/detestato obbligazionario, magari non trovandone, finiscono per mancarmi delle indicazioni realmente necessarie.

Mi pedoni quindi questa apparente critica che come comprenderà altro non è che una richiesta di aiuto e di assistenza, ma come le dicevo per chi fa il mio mestiere l'amministrazione degli obbligazionari non costituisce una scelta strategica perché di fatto non se ne può fare a meno.

Le sarebbe possibile parlarne un po' di più nei suoi Rapporti Giornalieri?

La ringrazio di cuore per il suo magnifico, costante ed irrinunciabile lavoro, e le auguro una magnifica giornata. Leggi la risposta...
Nei sui commenti parla molto del mercato azionario, di cui apprezzo gli spunti operativi che ci fornisce, ma lato obbligazionario, come ci potremmo posizionare in questa fase? Leggi la risposta...
In questo contesto di mercato trovo molti "dubbiosi" sul mercato azionario.
Molti clienti mi chiedono di prendere profitto su posizioni a loro dire salite troppo e fondi o ETF sui massimi e quindi troppo cari!
Vorrebbero aspettare una correzione che secondo loro prima o poi arriva, specie in agosto dove hanno la "certezza" che scenda di sicuro, come sempre….
Anche clienti che erano aggressivi in passato, oggi con performance a doppia cifra tergiversano ed escono.
Come interpretare questo comportamento..?!
In passato è stato sinonimo di ulteriori crescite?
E cosa dire a questi clienti?
Come argomentare che siamo sui massimi…e che quindi si deve scendere? Leggi la risposta...
Ad aprile il modello di allocazione in oggetto ha conseguito una performance del -2.66% nella versione conservativa, e del -4.20% in quella aggressiva. La discreta performance dell'oro, peraltro in buona misura ridimensionatasi alla fine del mese; non ha compensato le perdite del mercato azionario ed obbligazionario. Leggi la risposta...
Le porgo una domanda forse un po' inusuale: il suo modello di Asset Allocation è pienamente investito in azioni dallo scorso Ottobre/Novembre. Lei stesso ha riferito che pochi giorni fa, con sua sorpresa, il Modello ha confermato tale esposizione.
In una Asset Allocation riferita però ad un fondo pensione (dove pertanto gli switch sono consentiti solo con cadenza almeno annuale) consiglierebbe di incrementare la posizione azionaria (in un'ipotesi di asset allocation attualmente troppo prudente) avendo davanti un orizzonte temporale di poco meno di 10 anni ? O sarebbe più prudente/preferibile attendere un calo del mercato? E in questa seconda ipotesi, di che entità? Leggi la risposta...
Potrei avere l'ISIN dell'etf SSO? È acquistabile in Italia? Leggi la risposta...