Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Il rally correttivo sembra essere partito, nel caso dovesse partire anche questo bazooka fiscale negli Stati Uniti quali potrebbero essere i target più probabili per gli indici americani in termini di tempo e prezzo?
Per l'indice nostrano può darci un aggiornamento del modello sulle opzioni che ha intercettato il massimo di febbraio?
Un'ultima richiesta: considerato che la diplomazia americana sta lavorando anche per salvare le sue aziende petrolifere, nel caso in cui America, Russia e Arabia Saudita dovessero trovare un accordo a breve per un taglio congiunto della produzione di petrolio quale potrebbe essere il target per un rimbalzo del WTI? è sensato sperare in un ritorno del prezzo in area 42$ che coincide col minimo segnato nella correzione di fine 2018, col ritracciamento del 50% della corrente discesa e dove è rimasto aperto un bel gap? Leggi la risposta...
Desidero considerare prossimamente una posizione LONG su azioni ENI.
Tutto questo tenendo ben a mente ciò che quotidianamente leggo nel Rapporto Giornaliero e cioé che è probabile che nei prossimi giorni sia il nostro indice FIB sia lo SP 500 potranno ritracciare verso nuovi minimi.

Valuterebbe un'entrata in ENI a € 8?

Ammettendo la possibilità di ulteriori ritracciamenti del titolo nelle settimane future fino a che punto potrebbero eventualmente estendersi? Ricordo ad esempio il valore indicativo di € 6 nel 1996.

Ma sto riflettendo… prima o poi Russia ed Arabia dovranno trovare un accordo, un petrolio a $ 30 non credo convenga a nessuno, non credo duri a lungo… e quindi: varrebbe la pena considerare il LONG già ora, accettando un eventuale ritracciamento del titolo prima di una ripartenza nei mesi a venire? Leggi la risposta...
1) Ma quindi dobbiamo accantonare la visione short anche per il crude oil? Tutte le analisi passate evidenziavano resistenze su questi livelli e target al ribassi piuttosto interessanti...

2) Buongiorno vorrei sapere questa corsa del PETROLIO dove può portare, e se secondo lei ci si può aspettare uno storno consistente, quali sono i due estremi?

3) Ho letto oggi sul daily report la sua analisi su OIL & GAS - meglio usa vs europa. Ma lei andrebbe lungo con un etf sul petrolio a questi livelli o meglio aspettare una fase di ridimensionamento dei prezzi? Leggi la risposta...
Nelle analisi più recenti sul petrolio Lei ha ben chiarito che stando alla posizione della speculazione professionale, non siamo ancora nella condizione ottimale per un ingresso long. Ho l'impressione però che in questo momento il mercato stia amplificando, in un senso o nell'altro, ogni notizia che riguarda la possibilità di un accordo nel prossimo meeting dell'opec del 30 novembre. Sembra infatti che ci sia da parte di tutti la volontà e soprattutto l'interesse di vedere prezzi del petrolio più alti e quello di Vienna è un appuntamento cruciale per raggiungere lo scopo. Volevo dunque chiederle cosa ne pensa, se ritiene cioè che, nel caso si giunga ad un accordo, anche solo di facciata, le quotazioni possano replicare quanto avvenuto in occasione dell'incontro di Algeri. Leggi la risposta...
Alcuni clienti insistono su investimenti sul petrolio. Cortesemente può indicarmi, dei fondi o alcuni Etf specifici, con relativo isin. A che prezzo del greggio entrerebbe? Leggi la risposta...