Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

C'é una relazione tra la base monetaria M2 e l'oro? Leggi la risposta...
Gradirei una sua opinione su quanto riporta l'articolo allegato. Leggi la risposta...
A causa del rallentamento dell'economia mondiale, ho letto che sia probabile un allentamento monetario da parte dei mercati emergenti, in particolare Cina e Brasile.

Dato che gli USA esportano i 3/4 della propria produzione verso questi mercati, si potrebbe aggiungere ai fattori che potrebbero allontanare la recessione? Leggi la risposta...
Molto probabilmente, per poter attuare la politica di aiuti europei tramite l'EFSF, sarà necessario modificare i trattati per poter permettere alla BCE di garantire sulle emissioni di bond e/o sugli eventuali aiuti che verranno chiesti ai singoli stati con il meccanismo a leva.

A questo punto, con la BCE in veste di prestatore di ultima istanza, quale potrà essere la sorte dell'euro rispetto alle altre valute?
Il dollaro fino a che ci sarà una politica di allentamento monetario continuerà a manifestare debolezza, quindi riguardo all'euro dollaro, continuerei a vedere il trading range degli ultimi anni, magari discesa fino a 1.15 - 1.2 e poi risalita.
Le pongo 2 domande:

1) Cosa ne pensa dell'ultima affermazione?
2) Saprebbe consigliare della valute rispetto alle quali si potrebbe andare short sull'euro? Leggi la risposta...
Le scrivo per chiederle un'analisi sul cambio del yuan contro l'euro e di quello contro il dollaro. Sto valutando se sia opportuno investire sulla valuta cinese anche in considerazione dei recenti provvedimenti di "liberalizzazione" del cambio. A tal proposito le chiedo anche come si presenta la curva dei tassi dopo i recenti aumenti, che - se non ricordo male - Lei disse essere prossimi al termine. Leggi la risposta...
A fronte della palese accelerazione della svalutazione dello yen mi viene il dubbio che non sia più necessaria una salita dell'eurodollaro in quanto la nuova linfa pare ampiamente sufficiente a galvanizzare i mercati.

Potremmo essere anche alle soglie di un'inversione del dollaro sull'euro?

Mi viene in mente l'accumulo da lei mostrato sul Dollar index qualche settimana fa.

L'effetto liquidità dello yen debole è enorme e sta aumentando la volatilità dei mercati.

Sembra tutto anche troppo facile... Leggi la risposta...
Ho notato che negli ultimi anni, quando avviene una tragedia umana (attentato, disastro nucleare, terremoto, guerra) il mercato azionario, dopo i primi giorni di reazione emotiva, tende ad immunizzarsi. Ci sono degli studi in tal senso?

Più nello specifico, in uno dei suoi ultimi rapporti giornalieri suggeriva questo come un buon momento per entrare nei KIRST, laddove si fosse ritenuta passata l'emergenza Giappone. Nel caso dovesse verificarsi la correzione prevista per Aprile/Maggio, ritiene che i KIRST possano essere meno colpiti e/o conviene forse attendere quel momento per finalizzare il punto di entrata? Leggi la risposta...
Mi pare sempre più che il destino dei mercati sia appeso e dipenda essenzialmente dal livello di liquidità immesso.
L'estrazione della liquidità in atto dalla fine di aprile 2010 sta portando nuovamente al collasso del sistema.
La discesa dell'euro ne segnala il disagio.
Questo livello di disagio è anche segnalato dall'ascesa dell'oro che, in caso di accelerazione deflazionistica tende comunque a salire come reazione di panico ed idem in caso di immissione di liquidità perchè suppone che il livello di ripresa sarà comunque insufficiente a ripianare i debiti contratti dai governi obbligando gli stessi ad aumentare la liquidità senza però produrre gli effetti sperati.
Solo un forte salto tecnologico potrebbe ribaltare il pronostico provocando un notevole aumento della produttività e della ricchezza.
Ma le innovazioni e scoperte sensazionali sono poi favorite ed immesse sul mercato?
No evidentemente perchè questo vuol dire perdere il controllo degli utili da parte dello status quo.
Un bel dilemma.
La strada aperta dagli americani ad inizio 2009 era per l'inflazione con l'evidente correlazione dell'oro che fece un picco ancor prima del minimo di marzo 2009 dei mercati.
A fine aprile 2010 la Germania sembra volersi rimangiare tutto cercando di lucrare sul differenziale bund- resto dei bond europei e sulla debolezza del cambio, a scapito però dei fratelli europei.
Questa strategia però ovviamente col cambio intorno a 1,20 non può avere molta più strada davanti e accelera il tempo di vere decisioni.
Nel weekend del 5-6 giugno 2010 sembra che si sia deciso di re-immettere liquidità nei mercati, cosa però che viene meno rapidamente se non vi è un seguito credibile.
Penso che la vera cartina di tornasole sia il prezzo dell'oro nuovamente.
Se oltre i 1250 segnalerà la strada aperta verso la disponibilità di liquidità.
Se sotto un continuo barcamenarsi tra salvataggi e manovre aggiuntive.
Un altro indicatore secondo me molto significativo è il cambio dollaro-yen: se sopra i 95 segnala anche lì una decisione di far tornare liquidi i mercati, se sotto uno stato di perenne sofferenza.
Interessante notare che questa decisione non è stata ancora presa ma che il cambio tende più a scivolare verso i 90 che non tornare a 92-93.
Idem per il bund che non vuole distanziarsi troppo da 130.
In questo quadro il petrolio è sorprendentemente stabile.
Un'indicazione che alla fine la liquidità tornerà?
Grazie per le sue valutazioni e per il grafico sull'oro di stamattina: molto interessante. Leggi la risposta...
Sto cercando, ma senza successo, dei grafici che indichino la massa monetaria (M1 e M3) circolante in euro e dollari.
Sarebbe interessante vedere quanto denaro c'è ancora in circolo, quanto ne è stato drenato / immesso e che rapporto hanno tra loro le relative masse monetarie europea e americana.
Credo che il rapporto di cambio dipenda prevalentemente da questo semplice rapporto. Leggi la risposta...
Alla luce delle varie ipotesi (Delta, M2, Dollar Index/BKH) quali sono le prospettive del mercato per la fine dell'anno?
Il minimo a 840 p. c.ca dell' S&P500 sono i minimi del 2008? E' possibile che lo S&P500 arrivi a 1080 entro Novembre? O viceversa dal 18 novembre si scende sino ai primi di Dicembre? Il 14 Dicembre è una data importante per Bradley che ne pensa? Scusi per le eccesive domande, ma devo ammettere che ho un po' di confusione. Leggi la risposta...