Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Considerando il trimestre appena passato e le relative perfomance, considerando quello che si prospetta nel secondo come continuazione dei rialzi, pensa quindi di essere in buona compagnia nel pronosticare un pil 2019 a -1%, perché in quel caso se il mercato x intero non scontasse questo declino cosa potrebbe succedere? Leggi la risposta...
A proposito del nostro indice di cui noi tutti siamo stupiti delle performance poiché non rispecchia i fondamentali dell' economia del nostro paese; faccio un semplice ragionamento:
Da inizio anno la borsa fa + 15% o anche di piu' forse e marzo non e' ancora terminato, questo significa un 5% al mese. Visto che la borsa prima o poi dovra' fare i conti con i fondamentali...Questo dottor gaetano e' un semplice ragionamento al di la' delle ragioni tecniche su cui noi ci basiamo tutti i giorni.
Ancora una volta torno a chiedere un suo parere nel frattempo saluto e ringrazio per il lavoro svolto quotidianamente. Leggi la risposta...
Ad oggi la borsa italiana ha fatto la stessa performance dell’intero anno 2017, siamo da inizio anno a circa + 14%, tenendo conto della formale recessione, rallentamento economico globale, ecc…
il CESI indica ancora dati in ripiegamento, ma l’indice non curante continua a salire.
La domanda che vorrei farle è la seguente, un CESI così basso mi fa pensare che probabilmente le aspettative siano altrettanto basse, ma se i dati futuri dovessero essere migliori delle aspettative (cosa che prima o poi
avverrà!!) cosa succede alla nostra borsa….!? (analogo discorso lo si può fare tranquillamente su tutte le borse!)
ormai sono 3 mesi che aspetto una correzione degna di nota per poter entrare (clienti compresi!) e devo ammettere che la frustrazione di questa risalita diventa sempre più profonda.
Alla fine del 2018 sembrava che il 2019 si aprisse sotto una recessione globale o quasi, che i mercati si sarebbero accartocciati (anche Lei prospettava dei minimi decisamente più profondi prima di una risalita di una certa consistenza!!), asset allocation prudentissima circa il 10% di azionario o giù di lì, non mi sembra che le notizie attuali rispetto a quelle del mese di dicembre giustifichino una euforia simile. Se in 3 mesi è salita del 14%, con pessime notizie ( le uniche positive sono il LTRO che partirà in Europa a settembre e l’attesa sino a fine anno prima di rialzare i tassi in America) in Italia abbiamo sempre il problema di incertezza politica e non solo…!! Dovrebbe chiudere l’anno con quasi il 60% di crescita, o ci aspettiamo un andamento laterale con piccolissime correzioni…!?
All’orizzonte è possibile aspettarsi una sana correzione che vada oltre i 3-4% ….??
Il greed index è vicino alla tripla cifra (superata comunque in settimana!!) non è indicatore di ipercomprato…!? Non dovrebbe “chiamare” una correzione di una certa importanza…!?
Tutto il Suo pessimismo di fine anno che ha indotto molti investitori ad abbandonare il mercato azionario per approdare a lidi più sicuri dove è finito…?
E’ bastato l’inizio anno a spazzarlo via…!?
Scusi lo sfogo ma l’aver perso il treno e soprattutto averlo fatto perdere ai clienti mi innervosisce non poco, forse è meglio essere cassettisti, su tutti i mercati, si tiene e come dimostra questo periodo, prima o poi si risale, altrimenti si corre il rischio (tramutatosi ora in certezza!) che per rientrare sul mercato si compra a prezzi più alti di quando si è usciti, aumentando così il mancato guadagno!!! Leggi la risposta...
Ho appena letto sul blog il dato della prod ind.le e soprattutto la Sua previsione per il Pil 2019 italiano (azzz!)
Ci può dire com’è giunto a tale valore ? Anche perché, se fosse confermato, non riesco proprio a capire come si possa passare in un solo anno ad un tonfo simile (e non oso immaginare cosa sarebbe successo senza l’accordo con l’UE…), visto che siamo in una condizione ben diversa a livello mondiale dai due precedenti "dip". Leggi la risposta...
Pare che tutti stiano vendendo. Ma se ci sono venditori è evidente che qualcuno sta comprando a man bassa...
Saprebbe dirmi nell'attuale situazione di mercato chi è che sta comprando? Sono tutti sprovveduti o qualcuno ha la vista un po' più lunga? E chi sono costoro? Leggi la risposta...
Le chiedo una previsione su un terreno che quest'anno l'ha vista straordinario profeta, il nostro indice.
Dopo la sua indicazione di aspettarsi forti ribassi alla penetrazione della media mobile a 200 periodi a fine maggio (quella media mobile che aveva docilmente accompagnato il rialzo del nostro indice), tutte le sue previsioni si sono avverate.
Ora, sarebbe in grado di fornirci una soglia di target del corrente rialzo, in modo da poter piazzare uno stop loss ragionevole allo short per intercettare il nuovo minimo su Piazza Affari, posto che i 18.400 punti non sono il minimo definitivo?

In secondo luogo, la gestione patrimoniale di Azimut ha aperto questa settimana l'esposizione long sia all'America che all'Europa (80% long sul portafoglio con 60-40 usa - euro), lei ritiene che, magari dopo un nuovo test dei minimi su s&p a 2.650, possiamo vedere un rally di fine anno? Leggi la risposta...
Ci aggiorna in proposito per cortesia? Leggi la risposta...
Sono a chiederle se l’intervista da Lei pubblicata Lo schema che ci condurrà ad ulteriori minimi di Gaetano Evangelista - 09/10/2018 è ancora di attualità visto la discesa degli ultimi 2 giorni. Quindi potremmo aspettarci ora un rimbalzo che dovrebbe condurci sino a quale valore del nostro indice FTSEMIB…??

Per poi scendere eventualmente intorno a 18600/18800 come punto 8 di svolta definitiva con conseguente ripartenza..…!? Leggi la risposta...
Sono a chiederle se è possibile calcolare quanto è costato alle nostre tasche l'aumento dello spread dal giorno delle elezioni sino ad oggi in termini di EURO.
Se non ricordo male a marzo - aprile lo spread era intorno 130 bp. Ora è più del doppio!
Cosa potrebbe succedere al nostro paese se venisse messo in pratica tutto ciò che viene dichiarato dall'attuale mondo politico..!?
ATLANTIA nuovamente sotto la guida dello Stato, supponiamo che vi siano le penali come dichiarate di circa 20 miliardi, presumo che ci debba essere anche un rimborso agli obbligazionisti di Atlantia, il blocco della TAV con le eventuali penali ed il rischio del blocco di denaro da parte dell'UE per 5 anni per il sistema delle infrastrutture, a questo aggiungiamo il reddito di cittadinanza e la flat tax con i relativi costi, e come ciliegina aggiungiamo lo sforamento del debito.

Cosa dobbiamo aspettarci..!? La Troika...!? Un indici che ripieghi mestamente ben sotto i 20.000...!? Leggi la risposta...
Mi chiedevo come si stava comportando il suo indice Italia ex bank dopo aver toccato la parete superiore del canale in primavere in questo momento delicato per il FtseMib40 ma non ancora direzionale.
La discesa ha toccato già la parete inferiore?
Dalle analisi del indice sintetico senza settore bancario emerge a livello grafico una situazione analoga di incertezza? Leggi la risposta...