Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Dopo le ultime tre sedute borsistiche quasi tutti sono tornati a parlare di nuovi massimi etc etc
Sono usciti dei buoni dati macro USA, ok ma se sulla scia di questi domani la Yellen lasciasse intendere un aumento dei tassi per giugno? Si ritornerebbe sui supporti e il rally di questa settimana sarebbe solo una trappola per tori? Che ne pensa? Leggi la risposta...
Qualora fossi convinto di un prossimo rialzo tassi a giugno come potrei valorizzare, quali strumenti intendo, per trarre profitto da tale sviluppo? Leggi la risposta...
Volevo chiederle se il mercato per le prossime riunioni Fed prospetta un aumento dei tassi e in che percentuale nel 2016. Leggi la risposta...
I dati NFP di venerdì 04/03 sono stati fortissimi a tal punto da far aumentare le probabilità di un rialzo dei tassi adesso a marzo.
Posto che la FED rimarrà ferma, come cambia lo scenario macro futuro del mercato americano?
Mi sembra in salute, oppure Lei continua a pensare che il calo dei profitti aziendali insieme a tutti gli altri fattori negativi di cui ci parla da tempo, potranno avere il sopravvento sull'indice S&P? Leggi la risposta...
A proposito di tassi, cosa prevede per riunione Fed a marzo: aumenta i tassi o resta ferma o lancia nuovo QE! Un cliente convinto, da altro promotore, si dice sicuro che la Fed alza i tassi di sicuro a marzo! Mi piacerebbe smentirlo magari con qualche suo grafico a sostegno da subito! Leggi la risposta...
Qual è stato il seguito dell'SP500 quando ha chiuso al rialzo la seduta della riunione del Fomc di dicembre, com'è occorso quest'anno? Leggi la risposta...
Stamattina ho letto il suo commento circa l'andamento dei rendimenti obbligazionari americani durante l'inizio di un ciclo di politica monetaria restrittiva:"Ci sembra, senza grosso timore di smentita, che la direzione più probabile sia quella ascendente: partendo dagli anni Settanta, i rendimenti del T-Note sono saliti a distanza di sei e dodici mesi in 7 casi su 8, con una crescita media rispettivamente pari al +10 e al +15%".

Qualche mese fa, non ricordo se Lei o qualche altro commentatore da Lei riportato, diceva che difficilmente i rendimenti decennali americani si sarebbero portati oltre al 2,50-2,60%. A quel punto, si sarebbe creata un'opportunità d'acquisto sui governativi americani poiché la FED, presto, dovrà fare marcia indietro e tornare sui suoi passi, in materia di tassi e di previsione di tassi futuri. Questo perché, nel 2016, la crescita americana non sarà, secondo questo commento, così spumeggiante da poter sopportare un tasso ufficiale tanto più alto rispetto agli attuali livelli. Ieri sera, la FED ha addirittura alzato le stime sui FED FUNDS a fine 2016 (1,50%) e a fine 2017 (2,50%).

Ritiene ancora un'opportunità un ingresso sui Treasury decennali in caso di rendimenti intorno a 2,60% (massimo dell'ultimo anno e mezzo)?
È ancora dell'idea che la FED dovrà fare i conti con una realtà economica meno brillante di quanto parrebbe ora sostenere? Leggi la risposta...
Secondo le Sue analisi i PREZZI dei mercati Emergenti inglobano già i prossimi RIALZI dei TASSI FED?? O dobbiamo attendere ulteriori penalizzazioni di questi mercati? E se sì....di QUANTO?? Leggi la risposta...
I tassi la fed li rialzerà. Se non a dicembre, a marzo. Come ritiene il trade short di treasuries e long di dollaro? Leggi la risposta...
Scorrendo le news del pomeriggio di oggi, dopo i deludenti dati americani sembra che il mercato abbia seppellito per sempre le ipotesi di rialzo per l'intero scorcio del 2015. Ora mi chiedo, visto che le sue eccellenti analisi sulla questione non aumento tassi sono da lei esposte da un bel po' di tempo, e mi perdoni e capisca la metafora, non posso credere che nel mondo finanziario sia l'unico ad averla pensata in questo senso, mi domando quale sia lo stupore e la reazione di questo pomeriggio alla ormai conclamata notizia del non aumento. Vuoi che anche questa si aggiunge alle tante svariate non notizie usate ad arte per pilotare i mercati??? Leggi la risposta...