Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Volevo chiederle se alla luce del risultato elettorale pro Renzi e della prospettiva di un'azione significativa della BCE il 5 giugno prossimo per contrastare una possibile deflazione dei prezzi (almeno così pare ...ma sarà vero? e fino a che punto si spingerà la BCE?), sia plausibile uno sfondamento delle resistenze sui massimi dell'anno a 22200 punti circa di FTSE MIB.
Mi pare di capire dalla analisi ciclica che commenta giornalmente nel suo RAPPORTO che tale evenienza non sia contemplata ed anzi che max dopo le prossime scadenze tecniche del terzo venerdì di Giugno (o forse prima) si scenderà quasi sicuramente.
È forse scettico sull'efficacia di tale "eventuale azione"? o che Draghi non possa fare cose oltre il suo mandato e comunque non farà niente di eclatante (es QE stile USA)?.
Le chiedo ciò perché molti analisti che, forse si aspettano anche oltre il lecito da Draghi, ritengono plausibile una sovra performance da parte del nostro listino tale da colmare il gap che si è formato in questi ultimi anni rispetto al resto d'Europa; c'è chi parla di arrivare, magari verso fine anno / prossima primavera oltre i 24500 punti max dell'Ottobre 2009, fino ad arrivare ad un, visto da ora, stellare 32.000/33.000 punti di FTSE MIB.
Mi sembra insomma che ci sia un incontrollato ottimismo in prospettiva...
E d'altra parte anche vero che i listini guida come Dax e SP 500 sono ad oggi un po' tirati per cui sarà forse difficile migliorarsi ulteriormente ...almeno entro l'estate.
Vorrei un suo parere tecnico e le sue senzazioni anche in considerazione della posizione short degli hedge fund da Lei annunciata oggi. Leggi la risposta...
In attesa di questa correzione che tarda ad arrivare (la metà di aprile è già stata superata) le chiedo: ma se Draghi dovesse sul serio usare armi "non convenzionali" (intendo "nei fatti" e non solo a parole), l'effetto immediato sarebbe una svalutazione dell' Euro e quindi "penso" una ripresa dei mercati azionari, in primis per il MIB, come avvenne un anno fanno con la svalutazione dello Yen che provocò il grande balzo del Nikkei ...non è così?! Nel qual caso altro che correzione... Che ne pensa di questa ipotesi... Leggi la risposta...
Pur condividendo la situazione di ipercomprato sul btp cosa succederebbe se il buon Mario decidesse di attivarsi per politiche monetarie quantitative (1.000 mld di euro).
Al momento la deflazione euro sembra un problema importante e le ricette delle altre banche centrali hanno dato miglior risultati rispetto all'austerity euro.
Lo scenario deflazionistico ha fatto scendere il rendimento del decennale tedesco il bazooka Draghi non potrebbe portare la cartaccia italiana verso il 2%?!?! Leggi la risposta...
Potreste cortesemente chiarirmi le idee in merito alle proiezioni sul cambio euro/dollaro da qui a fine anno? Dopo un inizio promettente mi pare che il dollaro sia tornato debole, possibile che il programma di acquisto di titoli di Stato varato da Draghi in contemporanea con una riduzione del QE americano porti ad un indebolimento dell'euro?
Abbiamo cicli e/o modelli previsionali sul dollaro? Leggi la risposta...
Ieri le parole di Draghi hanno portato ad una sorpresa ed inaspettata caduta del dollaro verso l'euro. Ogni volta che questi soloni esprimono pensieri, valutazioni il mercato rimane sorpreso.
Ieri in molti ci si aspettava che finalmente si aprisse una stagione di QE all'europea per dare spazio ad una ripresa che in tanti hanno bisogno.

Secondo lei e secondo chi segue le valute, quali scenari si possono aprire adesso sul cambio in oggetto? Leggi la risposta...
Gradirei conoscere la sua opinione in merito a:
- le parole di Draghi in conferenza ieri;
- USD: dopo il suo appunto sul Dollar Index, dove pensa possa spingersi il cambio EUR/USD e quale sarebbe un buon livello di entrata in USD;
- AUD: cosa c'è alla base del recente deprezzamento dell'AUD contro EUR, dove può ancora spingersi, è questo un buon livello di entrata in AUD. Leggi la risposta...
Poco fa ho letto questa news: "Bce, depositi overnight crollano a 324,9 mld in prima seduta a tasso zero da 808,5 mld martedì". Credo che la mossa di Draghi sia stata astuta e a mio avviso anche più importante del taglio di 0,25bp del tasso di sconto, ora però la domanda è: visto che da qualche parte dovranno pur andare, che fine faranno queste somme? È presumibile che vengano messe in circolo a disposizione delle aziende? Oppure le banche ne approfitteranno per fare trading e acquistare titoli di Stato? O che altro? Leggi la risposta...