Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Ho letto la sua risposta al quesito del lettore, chi sta comprando nasdaq e s&p500 ?
piccoli investitori (dumb money ?) e CTA (gestori individuali, smart money ?): dai grafici allegati sembrerebbe che questi ultimi, in passato, hanno colto il momento giusto.
chi non ha comprato?... Leggi la risposta...
Due brevi domande:
- ma chi è che sta comprando su i mercati azionari?
- se l'SP500 equiponderato sta ai minimi, cosa dovrebbe spingere quei pochi titoli che trainano il listino a scendere se, cosa vera nel caso di Amazon, le cose non le vanno affatto male? Leggi la risposta...
Le sarai grata se postesse darmi la sua opinione su: Oerlikon (società svizzera) e SMI. A fronte di quanto scritto sui CTA, lei oggi investirebbe in questa strategia? Leggi la risposta...
Quando lei dice che intorno al (omissis) l'SP500 dovrebbe fare un massimo,

1. Intende che dovrebbe superare 1370 raggiunto precedentemente?

2. Nei giorni successivi cosa dovrebbe accadere? Un ribasso? Di che entità per il mercato Usa? Tale da pensare di uscire totalmente dai mercati? E se non si esce totalmente, come immagino sia il suo consiglio, quali settori dovrebbero essere lasciati investiti?

3. Lo stesso ribasso dovrebbe coinvolgere anche i mercati emergenti?

4. Secondo le sue previsioni le materie prime (soprattutto i preziosi e il petrolio) che reazione potrebbero avere, scendere perché il usd in queste condizioni potrebbe rafforzarsi?

5. Gli investitori seguiti da market vane come si stanno muovendo? Leggi la risposta...
Sa, consideri la paura di ripetere un 2008 con azioni in portafoglio... porta ad essere questa volte se possiibile più tempestivi... (ovviamente parlo del mio portafoglio). Leggi la risposta...
Riguardo i famosi 10 punti del bull market trattati nell'outlook dello scorso anno, ci può fare un sunto e dirci come sarebbero attualmente i vari semafori se dovessimo supporre che quello in corso sia veramente un bull market? Leggi la risposta...
Mi sembra che lo scenario più nero, con una crisi pluriennale tipo 1929/39, almeno in termini borsistici, stia aumentando di probabilità.

Rileggendo i grafici del periodo si vedono molti bear market rally, a posteriori interessanti, ma in contemporanea, difficili da prevedere e da abbandonare con tempismo.

In una logica di lungo periodo, per chi volesse entrare lungo o ( i più) volesse mediare le posizioni in essere, quali possono essere gli indicatori che, un rally che parte non è un bear market rally ma il ritorno del toro? Leggi la risposta...
Ho visto che anche il n.2 del decalogo oggi è andato in rosso. Se non ho capito male, dal vostro Outlook si evince che il Market Vane Bullish Consensus è uno dei riferimenti più importanti del decalogo.
In questo momento la negatività raggiunta da una indicazione solo di breve periodo o è qualche cosa di più?
Si potrebbe vedere un grafico di un certo respiro di questo indicatore? In ultimo volevo conoscere se il Market Vane Bullish Consensus è reperibile su qualche sito non a pagamento. Leggi la risposta...
Come prima domanda volevo chiederle quale peso attribuire alla posizione dei CTA (il cui semaforo se non mi sbaglio permane sul rosso) in una fase di mercato in cui sono davvero tanti, come Lei ha ben evidenziato, gli indicatori tecnici e statistici che depongono a favore di una ripresa dei corsi azionari. Volevo cioè capire meglio se e quando è il caso di fare attenzione a questa tipologia di investitori in chiave anticipatrice. Leggi la risposta...
Vedendo in queste settimane che il rosso è diventato il colore predominante nel decalogo del bull market, le chiedevo se questo può essere considerato preoccupante (eufemisticamente parlando).
Mi spiego.
Il venir meno degli elementi favorevoli al bull market di lungo periodo a questi punti non è in contrasto con l'aspettativa di una ripresa dei corsi azionari a breve come suggerita dall'analisi degli andamenti storici insituazioni analoghe?
E anche ammettendo che la scadenza ciclica del 10 marzo intercetti un minimo, l'auspicabile rialzo dove potrebbe spingersi con tutti questi elementi che remano contro?
Poi mi permetta una stupidaggine: leggendo i vari outlook, l'uso del decalogo è: tutti segnali verdi quindi nessun elemento di ostacolo alla continua salita dei mercati mentre tutti (o maggioranza) segnali rossi prosecuzione del ribasso ancora per molto tempo.
Ma non è possibile una lettura contrarian degli elementi del bull market? In sintesi: tutti verdi, estremo ottimismo e quindi massimo dei mercati, mentre tutti o quasi rossi, massima negatività, quindi minimo dei mercati? Leggi la risposta...