Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Ho appena letto di una ipotesi di ritracciamento dei listini azionari, in risposta a un mio collega lettore. Non so da chi sia formato esattamente il Pubblico dei suoi quotidiani utenti, io appartengo alla categoria dei consulenti finanziari. Come lei ben sa, noi non possiamo fare investimenti tattici, che invece sono il lavoro quotidiano dei nostri gestori, o perlomeno non lo possiamo fare in condizioni che non siano estreme, con la logica della difesa dei portafogli dei nostri clienti e naturalmente in accordo con questi ultimi.
Quindi lo sfruttamento di un periodo breve, che possa essere di due o tre settimane o anche di uno o due mesi è cosa che dobbiamo lasciare a a chi è preposto a tale compito specifico.
In questo senso Le domando se, al di là di una correzione nell'immediato, Lei possa immaginare che questa situazione si confermi a livello strutturale. Cioé, che se il Maometto della finanza non va dalla montagna dell'economia, sia quest'ultima nel breve medio termine a seguire la finanza. Con l'ulteriore conseguenza di vedere i mercati finanziari entrare in una lunga fase laterale senza particolari sorprese e con un indice di volatilità costante e contenuto. Leggi la risposta...
Faccio lo sfacciato ... ha qualche modello che copra da qui a giugno/luglio? Leggi la risposta...
Buongiorno Dott. Evangelista, un chiarimento sull'ADT11.
E' dato dal valore dei volumi in rialzo negli ultimi 11 giorni ( rolling ) rapportati al volume totale degli scambi ?? E' corretto ??
Così fosse, perché man mano che escono dal conteggio i giorni peggiori ( almeno come valori di chiusura e non come volumi in rialzo, questo è un dato di cui io non dispongo ) dovrebbe diminuire la probabilità che l'indicatore salga ?? Non dovrebbe essere l'opposto ?? Leggi la risposta...
Sappiamo tutti che i prossimi dati economici, con produzione e consumi vicini allo zero, saranno molto brutti. Successivamente potrebbe esserci una brusca accelerazione. Ci può dettare tempi ed asset da sovrappesare ?.
Inoltre, abbiamo letto molte volte negli ultimi 18 mesi dei continui deflussi subiti dagli asset azionari (forse c'era qualcosa nell'aria..). Questo, puo' essere "benzina" per determinare una V parziale sui mercati?.
Da molto tempo la leggo, e mi affido alla sua dote migliore.... quella di individuare i punti da cui ripartire. Leggi la risposta...
Sono decisamente preoccupato per la situazione attuale, e seguendo il Suo consiglio ho alleggerito pesantemente il portafoglio dei miei clienti lasciando circa fra un 10 e 25% di azionario all’interno dei loro portafoglio, alcuni degli azionari sono PAC.
Ad oggi le perdite che subiscono i miei clienti sono nel complesso fra - 3% e -9% grazie alla tenuta dei fondi obbligazionari.
La mie domando sono le seguenti:
- I mercati obbligazionari erano già cari, continueranno a tenere o anche loro subiranno la stessa sorte dell’azionario (ovviamente in misuro decisamente più contenuta)
- Con il passare del tempo, e forse anche con l’arrivo del caldo questa pandemia dovrebbe diminuire di intensità, inoltre più passa il tempo e più aumenta la possibilità di un vaccino, ritiene possibile un certo recupero dei mercati azionari pari ad almeno la metà delle perdite registrate…?
- Dal Suo punto di vista questa situazione la giudica peggiore del 2008…?
- Speranze eventuali di una risalita a V prima dell’estate..?
- Se l’Italia dovesse rompere anche i 16000 si potrebbe spingere sino al minimo del 2008?? Leggi la risposta...
Buongiorno dott. Evangelista, complimenti per il Suo lavoro dell'Outlook 2020.
Sono uscito dai mercati azionari prima dei 3.250 punti di S&P, attendendo un consolidamento per riposizionarmi (anche con un'ottica di breve periodo, con etn).
Ad oggi sono rimasto spiazzato dalla continua ascesa degli indici e ancor di più dal rimbalzo successivo alla discesa per effetto del "coronavirus". E non so come comportarmi. Come Lei sostiene, in un mercato rialzista le sorprese avvengono sempre verso lìalto. Tuttavia, credo che una pausa dovrebbe essere fisiologica, inoltre non vorrei posizionarmi nella terra di nessuno, ma vicino a uno stop loss ragionevole (chd potrebbe essere la media a 200 periodi oggi molto lontana).
Cosa mi suggerisce di fare?

Ha inoltre aggiornamenti sull'indice HUI, ingabbiato in un trading range piuttosto stretto da qualche mese, e sul gas naturale, in cui seguendo i suoi suggerimenti sono short con obbiettivo l'area attorno a 1,690? Leggi la risposta...
L'anno scorso da gennaio in poi si sono verificati diversi Adt11, mi sembra 3, che Le hanno permesso di fare una proiezione futura dello SP500 veramente eccezionale.
L'anno scorso venivamo da un crollo di fine 2018, da cui tutte le azioni si sono riprese.
Quest'anno però veniamo da ripetuti e continui nuovi massimi storici. Però non ha mai accennato all'ADT11. Come è la situazione di questo indicatore? Leggi la risposta...
In una delle risposte dello scorso 4 mar aveva osservato che, per quanto riguarda l’indice italiano, l’asticella dell’ADT11 si collocherebbe a quota 60,0 anziché 66,7 dell’indice Usa. Come siamo messi a questo punto dell’anno per l’ADT11 italiano ? Abbiamo superato la soglia ? Leggi la risposta...
Dott. Evangelista, dell’Outlook 2019 (per il quale mi complimento: eccellente lavoro come sempre) m’ha colpito in particolare l’ultima colonna, quella dove JP Morgan afferma che solo il 10% delle transazioni oggi avviene in maniera “tradizionale” (a prop, esistono statistiche di come tale % si sia evoluta negli ultimi 10-15 anni ??).
A questo proposito la mia domanda è: il fatto che le transazioni siano sempre più dominate dagli algoritmi può aver influenzato il fatto che il mercato va a fare minimi più profondi e risalite repentine (testimoniate anche dagli indicatori di ampiezza che passano facilmente in poco tempo da un estremo all’altro, com’è avvenuto a cavallo di inizio anno; leggo anche da altro sito che negli ultimi 60 anni non era mai successo che l’SP500 perdesse in una seduta più dell’1% dopo 11 candele bianche consecutive: a me sembra un forte indizio bearish…) ? In tal caso sarebbe da prendere molto con le pinze anche la stat basata sull’ADT11… Leggi la risposta...
Buongiorno, leggo con una certa "angoscia" gli ultimi rapporti giornalieri.
Assecondano le indicazioni di fine anno, sono praticamente fuori dal mercato.
Questo mi è costato ad oggi aver perso il rimbalzo di questi giorni e mi spaventa l'idea di aver chiamato con i clienti l'uscita ed invece oggi si potrebbe paventare l'idea di una ripartenza.
Fino al 8 gennaio "Al solito, l'aspetto più rilevante è quello della tempistica: se il copione non ci tradirà, dovremmo conseguire un massimo fra una settimana all'incirca, prima di tornare a scendere,
conseguendo un ulteriore minimo alla fine della prima decade di febbraio. La sensazione è che lo spunto recente possa essere in parte corretto, prima di una fiammata finale verso il picco di questo rally correttivo: idealmente fra 2620 e 2640 punti", ed oggi aspettiamo la chiusura di domani per qualcosa di diverso?
Se è vero che il mercato è imponderabile , e che quello che stava o sta occorrendo è dovuto alle condizioni finanziarie deteriorate, quest'ultime sono mutate?
Se domani dovessimo avere segnali positivi ci ributtiamo dentro e per quanto?
Dove si trova l'equity allocator? Leggi la risposta...