Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

Dopo che il mercato USA ha chiuso per l'ennesima volta ai massimi storici, parentesi chapeau a lei per la previsione fatta a suo tempo, volevo far notare soltanto due cose. Come da lei indicato qualche giorno fa il rapporto di forza tra lo sp500 equiponderato e quello più conosciuto punta sempre più verso il basso indicando che il rialzo è fatto da un numero sempre minore di titoli. In sostanza presumo quelli più grossi e di moda. Quando la festa sarà finita non credo che la situazione sarà piacevole visto anche il peso dei titoli pesanti all'interno degli etf e benchmark. Altra cosa, si parla di preferire in America le azioni ai treasury. Io però vedo che il RAY delle prime è il doppio di quello dei titoli di stato.. Grazie e ancora complimenti Leggi la risposta...
Questa mattina ho incontrato un mio cliente che ricopre un ruolo apicale in una nota società di logistica.
Riscontrava come negli ultimi mesi ci sia stato un rallentamento del traffico merci.
Potrei avere un suo riscontro a riguardo? Leggi la risposta...
Tornando su discorsi fatti la scorsa volta, a oggi mi risultano rotte sia le trend relative a TLT/WTI che con il capitombolo dell’altro ieri anche Unilever/unicredit, vediamo che succederà.
Comunque le scrivo perché nel corso degli ultimi giorni o settimane, sono uscite dichiarazioni molto importanti di funzionari BCE e FED riguardo la possibilità di modificare i target d’inflazione.
Ipotizzando uno spostamento dell’asticella al 3%, possiamo ragionare sul fatto che fino a quel range le Banche centrali non aumenterebbero i tassi di interesse, ciò però potrebbe portare a inflazionare gli asset rischiosi come appunto il mercato azionario, quello del debito High Yield e quello delle materie prime, creando finalmente in quel caso si una bolla di valutazione. Bolla che secondo me servirà per lo più a creare cuscinetti di valutazione per quelle asset class (banche) che in caso di recessione oggi vedrebbero probabilmente finire la loro storia viste le valutazioni attuali, minimi di tutti i tempi.
So che sembra una spy story stile James Bond ma i ragionamenti mi portano a pensare così, che ne pensa?
Di seguito le porto anche due foto “rubate” dal web relativamente a discorsi che abbiamo fatto tempo fa su debito e tassi di interesse, le ho trovate molto interessanti guardandole con un arco temporale così lungo. Leggi la risposta...
Le faccio i miei complimenti per tutto il lavoro svolto ogni giorno.
Secondo lei, al di la dell'asset allocation di inizio mese,che a volte stona con quello che leggo quotidianamente, quali sono le aree che godono di migliori prospettive e i settori su quali puntare fino a fine inverno?
Ringrazio per la chiamata su Biotecnologie, attendo euroST50, seguo molto i metalli ( distrutti negli ultimi anni). Leggi la risposta...
Sono rialzista come Lei sul mercato Americano , tuttavia ho utilizzato come strumento di copertura parziale ( visto dicembre 2018 ) lo strumento IE00BYTHQ58 Wisdom S&P500 .
Ad oggi sono in notevole perdita , pensa che la Volatilità , oggi sui minimi, possa comprimersi ancora oppure potrebbe esserci nel mese di gennaio del nuovo anno un aumento della stessa? Leggi la risposta...
Nel primo semestre 2016 la sterlina sprofonda per la paura della Brexit, adesso la sterlina risorge con l'avvento della Brexit.
Comanda la speculazione o chi altro? Leggi la risposta...
Alla luce dei recenti sviluppi inerenti il mercato dei bond, che considerazioni farebbe?
Secondo lei, bisogna ancora attendere o potrebbe essere venuto il momemto di cominciare ad entrare.
E magari in quale area? Leggi la risposta...
Oggi faceva riferimento al suo orientamento dubbioso sull’azione in oggetto, a meno che non oltrepassi lo SSM.
Quale sarebbe il livello? In caso di superamento l’orientamento diventerebbe positivo? Leggi la risposta...
Seguendo le sue indicazioni stavo vedendo il rapporto Unilever/unicredit pari valuta e sembra aver rotto la trend di lungo periodo, ora vedendo l’ultima volta che questa cosa è accaduta 1997 bisognerebbe aumentare obbligatoriamente l’esposizione sui bancari, concorda?
Seguo personalmente un altro rapporto molto interessante, bond usa TLT/WTI petrolio, e anche qui una trend a rialzo che durava da 09/2018 è stata rotta a favore del petrolio, l’esposizione sui titoli del settore ancora molto deludenti potrebbe essere una strada percorribile? Leggi la risposta...
Un'inflazione più alta produrrebbe maggiori rendimenti.
Il nuovo debito dovrebbe costare di più e quello esistente portare un beneficio reale.
Tra queste forze quale sarebbe dominante in italia? Leggi la risposta...