Questa sezione contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica.

Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto Giornaliero. Attenzione: l'accesso alle risposte è riservato ai soli utenti abbonati al Rapporto Giornaliero.

In una fase come l'attuale ritiene che ci possano essere delle alternative valide rispetto all'opzione di detenere solo cash (per la componente non azionaria) almeno per quanto riguarda i prossimi 12/18 mesi?
In particolare:
- in un periodo di auspicabile prolungato taglio dei tassi ufficiali (e speriamo anche calo dell'euribor) l'allungamento delle scadenze obbligazionarie ritiene possa portare ad un ritorno positivo oppure il mercato si è già spinto troppo avanti e ha già scontato molto. Nel caso lo ritenga un movimento possibile meglio privilegiare ancora i bond statali o ci sono delle opportunità nei corporate, e quali scadenze prendere in considerazione.
- Dollaro e Yen hanno ancora spazi di salita o anch'essi hanno già fatto buona parte del loro percorso?;
- infine una sua opinione sulla Lira Turca. In questa fase di turbolenza si è mantenuta molto stabile ma, il peggioramento economico internazionale e anche un peggioramento dei fondamentali della Turchia ( anche se ho operato attraverso obbligazioni BEI) mi fa temere che i rischi su questa moneta siano ancora da venire. Leggi la risposta...
Leggo nel RG di oggi che secondo la teoria del Delta da qui potremmo rimbalzare fino alla prossima scadenza ciclica indicata nel grafico.
Forse è la settimana che va dal 20/10 al 27/10? Può essere più preciso? Leggi la risposta...
Cosa cambia con l'abbassamento dei tassi interesse?
Quali sono gli obiettivi del rimbalzo sugli indici più importanti?
Si può, forse, finalmente, salire nel medio termine? Leggi la risposta...
Oggi Lei ci ammonisce, giustamente direi, sui rischi che corre chi cede alla "tentazione". Questa mattina sono stato nella filiale Unicredit (ex Banca di Roma) di cui sono cliente. Il clima in questi giorni è davvero pesante, e non potrebbe essere diversamente, considerato anche il bombardamento mediatico che non dà proprio tregua. Sul fatto poi che, tra chi segue i mercati, gli schemi sono ormai saltati tutti, non ci sono più dubbi, come d'altra parte si addice alle situazioni di panico. Ho visto però tra i più "esperti", anche qualche timido acquisto accompagnato da frasi come:
la tempesta non è certo finita, ma l'elastico ora è davvero troppo titato; ricordiamoci che i più grandi crolli della storia si sono rivelati, a posteriori, delle grandissime opportunità; se vince Obama la borsa vola. Un'altra persona presente ha aggiunto: non può piovere per sempre, altrimenti sarebbe la fine del mondo. Certo sono frasi fatte, ma anch'io sul momento me lo sono chiesto: opportunità o fine del mondo? La domanda non è questa, ma l'intento è senz'altro quello di non perdere il filo in questa situazione dal carattere sicuramente eccezionale. Volevo dunque chiederle quanto segue:
Nel rapporto di oggi Lei prende in considerazione altri tre casi in cui il Comit ha perso oltre il 40% e mi sembra di capire che la risposta del mercato non è stata univoca. Ciò che non ho sicuramente compreso però è se il momento attuale è pargonabile ad uno (o a nessuno) dei tre.
Talvolta Lei dice (come ieri riguardo al Mibtel per esempio) che l'abbattimento dell'ultimo supporto rende teoricamente inevitale il raggiungimento del livello successivo. Volevo chiedere qual'è la condizione che invalida questo segnale.
Infine, non ricordo bene, ma mi sembra fosse il professor Mario Deaglio che qualche mese fa disse in un'intervista, che il nuovo inquilino della Casa Bianca si sarebbe trovato ad affrontare l'ultima fase che caratterizza le grandi crisi, cioè la crisi dei consumi. Volevo chiederle se condivide questa opinione del professore che tra l'altro, mi sembra coerente con il fatto, come Lei ha detto ieri, che quello visto attualmente non è il minimo definitivo del mercato. Leggi la risposta...
Mi sembra raggiunto l'obiettivo del ts ribassista sull'Eni. Essendo questo titolo gran parte del capitale dell'intera borsa, possibile che sia finito il ribasso? Leggi la risposta...
Ci sono tutta una serie di elementi da voi dettagliatamente elencati e descritti che fanno pensare ad un mercato ancora destinato a perdere terreno (SPMib40 target 20400 circa -15% da oggi, rottura medie 80 e 160 mesi sullo sp500, un Vix ancora in tendenza, ecc) ma da osservatore mi chiedo dove possano arrivare alcune quotazioni che sembrano in un ottica di medio periodo (6 mesi) interessanti.

PORSCHE: come da lei indicato tocca oggi perfettamente area 50 euro (viene da 184) e rimbalza fino ai 70. Ritiene possibile qui allora un acquisto interessante? dove si colloca lo ssg sss ?

BNP: mi sembra un titolo bancario estremamente sano che sta facendo man bassa in acquisizioni e clienti in europa. Dove siamo come lsg ssg lss e sss?

FIAT: abbiamo raggiunto il target da lei indicato area 7,60. basterà? anche perché poco sotto si rientra il quel rettangolo che comportò l'accumulazione di vari anno la cui rottura verso il basso prima e verso l'alto poi diede molte soddisfazioni. Piuttosto a livello tecnico l'eventuale rientro cosa proverebbe?

L'INDICE RUSSO: siamo molto vicini al ritracciamneto del 78,6%. ritiene conveniente un acquisto in ottica ripresa delle commodities che comunque nel tempo dovrà esserci per alimentare un'economia?

INDICE DAX: ha già ritracciato il 50% vede ulteriori cali fino al 0,618?

INDICE CAC: ha già ritracciato lo 0,618 andremo fino lo 0,786?

In questo momneto lei è stato molto chiaro LIQUIDAZIONE, ma ho la sensazione che le informazioni "aneddotiche" come le definisce il suo collega stiano dando quel carburante per la fase di paura totale tale da spingere le quotazioni oltre il necessario e le Autorità a tagliare il costo del denaro. Leggi la risposta...
Sarebbe possibile chiedere una previsione applicando la tecnica di Welles Wilder, ebbe un buon riscontro nel prevedere l'evoluzione dal minimo di metà luglio 2008 fino a metà agosto.
Si potrebbe applicare anche alla situazione attuale? Leggi la risposta...
Su Carige mi potrebbe aggiornare il LSS e la situazione grafica? Leggi la risposta...
Mi rendo conto della difficoltà nel formulare previsioni, ma un target per il nostro S&PMIB a 24000 punti sia "troppo ottimistico" per cui si scende oltre e se così potremmo poi dire "il peggio è passato"? Leggi la risposta...
Alla luce di quanto sta succedendo, al di là di orizzonti temporali e profili di rischio, interventi statali a salvaguardia dei risparmiatori e della aziende, ritiene opportuno azzerare l'esposizione azionario o sopportare ancora sperando che siamo alla fine e il principio della fine? Leggi la risposta...