La sfilza di HO, se non sbaglio (penso... non ricordo più bene), circa una ventina di segnali, registrati tra maggio e giugno 2018 alla fine sono stati in qualche modo profetici. Il panico alla fine dell'anno era palpabile e penso che nessuno in quel momento avrebbe mai potuto immaginare un primo trimestre 2019 che risistemasse tutto....

Ora tutto è rientrato, ma ricordo anche che nei numerosi RG, dedicati al record di HO rilevati in quel periodo, si faceva riferimento al fatto che al manifestarsi di questi segnali gli eventuali "reali effetti" non sarebbero stati immediati, mi sembra anzi si dicesse che il movimento "statisticamente previsto" si concretizza piuttosto in là nel tempo.

Il suo punto di vista attuale sul tema?

Ancora, secondo me attinente: quella descritta nel report settimanale di un'altra società di consulenza, di cui allego uno stralcio, ha secondo lei un qualche fondamento statistico?

Si fa riferimento ad un pattern basato sulle manie speculative, che avrebbe un andamento quasi perfettamente sovrapponibile a tutte le storiche e più note bolle... e ovviamente a quella più attuale dei FAANG. Sempre che la si possa definire una mania e che non sia invece supportata dai risultati societari che compongono questo indice!

Abbonati o Accedi per consultare questa sezione