Riguardavo oggi il Suo modello di asset allocation, ed in particolare la quantità di azioni che consigliava di avere nel corso degli anni scorsi.
Devo dire che alla luce della storia che ben conosco, si è sempre comportato in maniera ineccepibile.
Attualmente, in termini di azioni non detenute siamo pressappoco nelle stesse condizioni del 2008, ma anche del 2016.
Il punto, mi pare di capire, è che a livello macro non si sia ne' nelle stesse condizioni del 2016 ma neanche in quelle del 2008.
È corretto?
Inoltre mi domando questo: che parentela c'é tra quanto occorso nei primi giorni del 2018, prima che arrivasse il pesante storno che sappiamo, e quello che sta avvenendo oggi?

Abbonati o Accedi per consultare questa sezione