Nelle analisi più recenti sul petrolio Lei ha ben chiarito che stando alla posizione della speculazione professionale, non siamo ancora nella condizione ottimale per un ingresso long. Ho l'impressione però che in questo momento il mercato stia amplificando, in un senso o nell'altro, ogni notizia che riguarda la possibilità di un accordo nel prossimo meeting dell'opec del 30 novembre. Sembra infatti che ci sia da parte di tutti la volontà e soprattutto l'interesse di vedere prezzi del petrolio più alti e quello di Vienna è un appuntamento cruciale per raggiungere lo scopo. Volevo dunque chiederle cosa ne pensa, se ritiene cioè che, nel caso si giunga ad un accordo, anche solo di facciata, le quotazioni possano replicare quanto avvenuto in occasione dell'incontro di Algeri.

Abbonati o Accedi per consultare questa sezione