Provo a fare un ragionamento basico e sintetico per avere un suo pensiero.
Poiché difficilmente nel medio periodo avremo un tasso medio d'inflazione in Europa come quello auspicato dalle autorità, ipotizziamo nel prossimo quinquennio un tasso medio del 3%. Se i detentori di bond decidessero di richiedere un minimo di tasso reale, avremmo il bund a 10 anni tra il 3,5% e il 4%. Ciò si rifletterebbe sul nostro BTP a 10 anni con un tasso collocabile tra il 5% e il 6,5%, a seconda dell'evoluzione dello spread.

Il suo pensiero, sia sull'inflazione che sui tassi?

Abbonati o Accedi per consultare questa sezione