Alla luce di quanto riportato sul RG odierno (flessione delle quotazioni dell'Eurodollaro, che inizia ad incorporare una revisione delle aspettative circa la politica monetaria negli Stati Uniti) mi sembrerebbe di rilevare un fievole inizio di "de profundis" per i preziosi e gli auriferi, contrariamente a quanto ribadito e confermato lo scorso anno nei due Outlook a proposito del bull market dei metalli (industriali e preziosi) e del settore GS.

In attesa della prossima uscita dell'Outlook, conferma quanto riportato lo scorso anno (Per l'oro si può ormai parlare a tutti gli effetti dell'inaugurazione di un nuovo bull market. E' il tema del decennio), oppure il vento sta nuovamente cambiando ?

Abbonati o Accedi per consultare questa sezione