Nella giornata di ieri, stavo pensando a una cosa relativamente al suo indice ex banche del mercato italiano, molto interessante, nel 2015 le banche e gli energetici erano sui massimi di periodo e il Ftsemib era a intorno ai 24.000, nel 2018 le banche e gli energetici erano sui massimi di periodo e il Ftsemib era sui 24.000, oggi troviamo un Ftsemib a 22.000 punti con banche e energetici praticamente sui minimi. Inoltre vedevo una cosa interessante, nei precedenti massimi il Ftsemib è andato a braccetto con un aumento del PE che nei picchi è sempre stato superiore ai 20 nel 2015 addirittura a 26, oggi abbiamo un PE di 10 decisamente discostato dalla dinamica del prezzo.
A questo punto il ragionamento si basa su un punto, se le banche e gli energetici cominciassero a macinare seriamente, non sembra impossibile trovare la forza e lo spazio per rompere finalmente questa lunga congestione che dura da 10 anni ma con che target? Nel caso questa mega Resistenza venisse meno possiamo pensare che il mercato in prospettiva stia lascando dietro la stagnazione degli ultimi 20 anni per aprire una finestra positiva per il ns Indice e la ns economia?

Abbonati o Accedi per consultare questa sezione