Quando potrà rispondermi, considerate le feste, le chiedo cortesemente come si sposa lo scenario ipotizzato nella risposta del 21/12/16 di una correzione del ribasso ABC in atto sul nostro indice FTMIB con target ideale a 20.600 e la correzione non ancora terminata con possibilità di andare sotto i 15.000 punti, con la probabile rottura rialzista dello SSM in dicembre che se ben ricordo è un segnale di lungo respiro rialzista.

Quante volte è successo in passato che sul nostro indice un segnale sul mensile risultasse un falso segnale?

Ci sono molti analisti che ora iniziano a dare target a rialzo interessanti sul nostro indice, lei stesso ha pubblicato recentemente 2 scenari sullo S&P500 che in base a dati statistici:

1 - abbiamo davanti a noi un bull market di anni davanti a noi,

2 - che siamo vicini ad un possibile crollo.

Immagino che a seconda di quale scenario prevarrà anche il nostro indice ne sarà influenzato.

Per chiudere, la rottura dei 15.000 punti sul nostro indice se non ricordo male sarebbe un segnale molto pericoloso per i tori nostrani, ritiene che se prevarrà lo scenario negativo possa esserci una rottura con recupero successivo o ci dovremmo aspettare tempi cupi?

A tal proposito le allego il link di una intervista a Charles Gave dove espone la sua analisi che vede l'Italia condannata al default sovrano e delle sue banche e che lo ritiene il più telefonato default a cui abbia assistito nei suoi 45 anni di carriera.

Aggiungiamoci l'abbassamento del giudizio di Moody's da stabile a negativo per il nostro debito e le nostre banche, che non abbiate ragione a pensare in negativo?

http://www.ilsussidiario.net/News/Denaro-Lettera/2016/12/23/SPY-FINANZA-Il-grafico-che-condanna-l-Italia-al-fallimento/738905/

Non vedo l'ora di leggere il suo prossimo Outlook.

Abbonati o Accedi per consultare questa sezione