Potrebbe darci un'analisi aggiornata dei mercati emergenti europei (Russia e Turchia) e di quelli asiatici, dopo quella fatta nell'Outlook di gennaio dove si diceva che erano sottovalutati?
Che peso darebbe a questi mercati in un portafoglio azionario e quali livelli vanno monitorati?

Abbonati o Accedi per consultare questa sezione