Da inizio anno sto accumulando i dati giornalieri dei suoi indicatori tecnici sul mercato italiano per provare a capire se è possibile, alla luce dei loro valori giorno per giorno rilevati, costruire una tattica di copertura sull'indice.
La cosa funziona abbastanza bene con i tre indicatori dati da:
- n° azioni giornaliere in LS (in % sul tot)
- n° azioni oltre ma mm a 21 gg (in % sul totale)
- RSI - Valore giornaliero
Quando i primi 2 superano il 75-80% e RSI va oltre 75 punti il mercato è, 3 volte su 4, sui massimi di periodo e quindi è il caso di coprirsi (o vendere se non si vuole andare relative).

Più difficile è interpretare i dati del Panic e del Greed index.
Nei momenti di massimo stress, come è stato a febbraio e dopo la brexit, essi raggiungono posizioni estreme (uno ai massimi e l'altro ai minimo) e chiare.
In molti altri momenti sembrano, viceversa, muoversi contemporaneamente in salita ed in discesa.
Come leggere questi 2 indicatori?
Come è possibile, e se è possibile, collegarli agli altri 3 indicatori?

Abbonati o Accedi per consultare questa sezione