Ieri , in risposta ad un abbonato che ipotizzava una eccessiva sottovalutazione del fondo Berkshire, rispondeva testualmente:
"Sfortunatamente, il Value è poco sexy in un contesto di tassi di interesse strutturalmente calanti o comunque non crescenti in misura consistente e duratura ……Conseguentemente il il Value continuerà a sotto-performare il Growth".
Nel RG di stamattina ritiene l'osservazione del lettore meritevole di considerazione e rileva come il fondo di Buffet abbia conseguito un livello estremo di ipervenduto.
In effetti i fondi "value" in generale arrancano da parecchio tempo.
Da un punto di vista pratico e operativo (vale a dire investire i soldi dei clienti), secondo lei è arrivato il momento di privilegiare
il value rispetto al Growth, oppure non se ne parla fin quando i tassi cominceranno a salire?
Questo in termini relativi, perché da un punto di vista assoluto segnali bullish ancora non ve ne sono. Mi conferma?
La ringrazio anticipatamente per l'attenzione e le faccio i miei complimenti per il suo quotidiano lavoro di analisi anche in questi tempi complicati.

Abbonati o Accedi per consultare questa sezione