Sono molto colpito dal comportamento della nostra borsa, passata da un minimo intraday del 27 dicembre 2018 di 17900 punti (chiusura di giornata intorno ai 18050) alla giornata del 6 febbraio 2019 con un massimo (per ora) di 20.000
circa un 12% di salita senza mai prendersi una pausa di qualche punto percentuale (almeno 2-3%)
non mi pare di vedere dati brillanti nella nostra economia che giustifichino un rialzo simile, con lo spread che sta lentamente risalendo, crisi politica probabilmente più vicina, ma soprattutto ora che è stata certificata la recessione, mi aspettavo una sotto performance rispetto al resto d’Europa.
Ora mi chiedo, dal suo punto di vista è possibile che oltrepassi la MM200 passante ora intorno a 20200 senza correggere…!?
Se dovesse salirci sopra fin dove potrebbe spingersi…!?
Invece se dovesse correggere fino a quale valore potrebbe andare senza intaccare questo stato di grazia di up trend…!?

Inoltre mi trovo nella scomoda posizione di aver alleggerito il mercato azionario a fine giugno 2018 (restando comunque investito in azionario intorno al 18-20%) la restante parte lasciata su fondi monetari.
Ora i miei clienti incominciano ad accusare nervosismo vista la situazione di mercati in costante crescita da oltre 1 mese, facendomi notare che se probabilmente non fossero usciti dal mercato allo stato attuale sarebbero sugli stessi livelli se non leggermente più alti.

Mi chiedono quando rientreranno e, francamente non me la sento di entrare su questi livelli, soprattutto ben sapendo che i mercati non hanno ancora rifiatato.
La domanda che mi pongono è che senso ha tergiversare, rischiando di perdere ancora un 4-5% di rialzo, e trovarsi poi con una correzione di ugual valore…!?

Sinceramente non so che rispondere, visto che chiedono di rientrare da circa 2 settimane ed abbiamo visto che alla fine avrebbero avuto ragione.

Abbonati o Accedi per consultare questa sezione