Ricordo che aveva scoperto una certa correlazione, se non sbaglio, fra il Baltic Dry Index e il T-Note USA a 10 anni, nel senso che il rendimento USA seguiva il rialzo o il ribasso del BDI con un ritardo di circa tre mesi. Ricordo anche che Il Baltic ha segnato un minimo in febbraio e da allora è in continuo rialzo.
Si dovrebbe quindi dedurre che l’inversione al rialzo dei rendimenti dei titoli USA è prossimo ?
E come spiega allora la previsione del mercato di un prossimo, certo, ribasso dei tassi della FED, che anche Lei auspica da tempo ?

Abbonati o Accedi per consultare questa sezione