Mi permetto di concordare assolutamente con la sua visione relativa e mercati azionari, anche a me la situazione che si sta generando sembra ingiustificabile...
La gestione media dei miei clienti era fatta all'inizio dell'anno prevalentemente da obbligazionari con qualche numero percentuale di azionario. Gli azionari gli ho venduti tutti su suo consiglio all'inizio e poi qualcosa rimanente nella fase intermedia della discesa. Adesso ho una liquidità non grandissima, ma che mi piacerebbe, magari in aggiunta a qualcos'altro di obbligazionario destinare agli acquisti azionari.
Questo ovviamente in generale, perché come le dicevo all'inizio della lettera, anch'io, nel mio piccolo, non ritengo che sia il caso di farlo adesso.
Mi domando invece se sia il caso, anche in relazione a quanto lei scriveva circa l'andamento dei titoli stato Americani nel rendiconto giornaliero di ieri, di cominciare a comprare qualche fondo obbligazionario diversificato, con cedole (ormai...) piuttosto interessanti e con titoli di qualità media, alimentando gli acquisti con la parte più breve di questo portafoglio.
In sostanza quindi se sia il caso di cominciare a reinvestire ora sull'obbligazionario,e successivamente, magari utilizzando anche una parte di quest'ultimo insieme alla liquidità rimanente, sull'azionario appena ve ne saranno le condizioni.

Abbonati o Accedi per consultare questa sezione