Nei giorni scorsi un lettore aveva chiesto se nella preparazione dell’Yearly Outlook era possibile dargli una forma più concisa.

Sappiamo che tutti i settori dell’economia e finanza sono interconnessi fra loro in vario modo e ad un livello più o meno profondo influenzandosi l’uno con l’altro, perciò personalmente mi risulta difficile poter scegliere da un lavoro così imponente e completo quale parte sia meno importante di un’altra.

Certo ognuno di noi predilige un settore rispetto un altro perché coinvolto in prima persona in trading o investimenti di lungo periodo, ma nel settore/i in cui si è interessati è certo che vorremmo leggere il più possibile. Io ad esempio sono meno interessato al Forex e ai Bond e più interessato agli Indici azionari e alle Commodities, ma questo è un mio limite perché non riesco a seguire tutto.

Spero perciò che questo grande lavoro presentato ad ogni inizio anno e che mi rendo conto costa molta fatica…., possa ancora durare nel tempo.

Abbonati o Accedi per consultare questa sezione