L'analisi ciclica proposta all'inizio dell'anno, suggeriva un minimo alla fine del primo semestre. Obiettivo conseguito: di tempo, e anche di prezzo, con lo S&P500 che rimbalza vigorosamente sul supporto di lungo periodo. Adesso siamo però in attesa di conferme.

Il target a 3650 punti di S&P500 calamita le quotazioni, offrendo a Wall Street un poderoso trampolino di lancio dal quale gli indici azionari sono poderosamente ripartiti; complice la scadenza ciclica del Delta System del 17 giugno scorso: che ha intercettato evidentemente un minimo.

La ripartenza è stata generosa per continuità: con cinque candele bianche che ribaltano il sell-off precedente. Dopo due settimane in perdita superiore al 5%, un’ottava dal saldo positivo specularmente opposto; un setup dal 1950 sperimentate in sole altre due occasioni: a marzo 2020 ed a novembre 2008. Nel primo caso si colse un minimo da qui il mercato ripartì; invece nel secondo caso la reazione inaugurata fu soltanto provvisorio, e seguito da nuovi pesanti minimi alcuni mesi dopo.

In ambo le occasioni però determinante fu il contributo delle autorità fiscali e soprattutto monetarie, con le banche centrali di tutto il mondo – Federal Reserve in testa – che (come si diceva una volta) inondavano il mercato di copiosa liquidità: l’opposto di quanto avvenga oggi e avverrà nel prossimo futuro. Una differenza non da poco.

Per il buon senso, una ripartenza definitiva dovrebbe poggiare su banche centrali disposte a fare una imbarazzata “marcia indietro”, dopo aver garantito la massima risolutezza nel piegare la crescita incontrollata dei prezzi al consumo; e pazienza se ciò dovesse indurre una recessione a breve. L’analisi stagionale però da tempo suggeriva (vedasi in proposito la previsione illuminante riportata a pagina 130 dell’Outlook di inizio anno) un minimo alla fine del primo semestre, e ci siamo; specie se aggiungessimo la sollecitazione dell’argine citato all’inizio. Che, finché tiene, garantisce agli speranzosi compratori una degna copertura tecnica. Fino a prova contraria, si capisce.