Il valore del mercato obbligazionario globale si è ridotto di 880 miliardi nella settimana appena passata; di 2 trilioni di dollari dal picco. Continua...
Vedendo la disfatta di Piazza Affari mi torna in mente la fine del secondo trimestre, quando caldeggiavo la vendita della borsa italiana anche sulla base di questo semplice ma storicamente efficace indicatore. Continua...
Il Nasdaq Composite dista non più del 3% dai massimi storici, eppure soltanto poco più della metà delle società quotate vanta uptrend, secondo l'antica tecnica del point&figure. Continua...
Il rendimento del T-Bond trentennale ha raggiunto la resistenza opposta dalla media mobile di lunghissimo periodo. Ogni precedente sollecitazione, dall'inizio degli anni Ottanta in poi, è coincisa con una crisi locale o globale, con recessioni economiche e bear market. Continua...
Ad aprile ci è rimbalzato sopra. A settembre ha sollecitato il supporto tre volte. Ottobre fatale? stasera il FANG+ (10 società) potrebbe chiudere - per la prima volta da marzo 2016 - sotto la media mobile di medio periodo. Continua...
Il livello di istruzione complessivo della popolazione, misurata dall score del sondaggio PIAAC condotto dall'OCSE, manifesta una evidente correlazione diretta con i livelli occupazionali Continua...
L'intervista di ieri mattina a LeFonti TV su deficit di bilancio, debito pubblico, deficit gemelli, tasso di cambio reale effettivo in Italia e altre tecnicalità simili. Continua...
Da qualche settimana le due misure hanno assunto un andamento divergente: lo spread si è allargato ulteriormente, mentre il franco svizzero ha mancato l'appuntamento con la rivalutazione nei confronti della divisa comune europea. Continua...
Se i tassi a 10 anni dovessero salire oltre il 4%, molte banche sarebbero tecnicamente insolventi: il capitale liberamente disponibile sarebbe inferiore all'ammontare corrente dei NPL. Continua...
Rispetto a maggio, ora sulle scadenze a 2 anni paghiamo più dell'1,10%, e il 3,15% sui dieci anni. Sembra poco, ma non lo è, se consideriamo che un punto di più pagato sui dieci anni equivale a maggiore spesa per interessi pari a circa 15 miliardi di euro all'anno. Continua...