Ecco le condizioni statistiche per un Top di rilievo.

I massimi primari di mercato, come quelli famigerati del 2000 e del 2007 (ma anche del 1987), sono sempre preceduti da pre-condizioni per un top di rilievo. Condizioni di natura statistico-quantitativa.
Come l'analisi della regressione lineare.
Queste pre-condizioni possono manifestarsi per diversi trimestri, o per pochi mesi, a seconda della natura speculativa del mercato.
L'aspetto qualificante è che ad un certo punto si interrompe l'equilibrio, si manifesta una frattura che interrompe la sequenza di pre-condizioni (da sole compatibili con un'estensione del rialzo, anche negli anni), e si inaugura il bear market.
In non pochi casi, però, si tratta solamente di falsi allarmi.
Le pre-condizioni ci sono, la frattura anche; ma il mercato riparte, sostenuto dalla domanda.
A quel punto la tendenza precedente si ricicla e si estende: come successo nel 1995 (esperienza simile a quella recente sotto il profilo della numerosità delle pre-condizioni registrate: una) e nel 2016. Anche nel 1988 alla fine della fiera, la minaccia dell'autunno precedente fu neutralizzata.
Allo stato attuale, ad evidenza, non ci sono condizioni per un top primario.