Un confronto fra Tori-Orsi e performance di Wall Street.

Secondo un persistente convincimento, il sentiment espresso dai piccoli investitori va letto in ottica contrarian: per cui il mercato sarebbe vulnerabile se si registra una prevalenza di rialzisti.
Nulla di più sbagliato.
Casomai, il contrario.
Lo vediamo bene dal confronto fra Tori ed Orsi espresso dal sondaggio settimanale condotto fra il pubblico retail dalla AAII.
La differenza fra rialzisti (49.0%) e ribassisti (22.6%) esprime una netta prevalenza dei primi: più del doppio.
Nella figura, il sentiment netto (linea celeste, scala di destra) è posto a confronto con la performance dello S&P500 (var. % a 3 mesi; linea rossa, scala di sinistra).
Le due misure praticamente si sovrappongono.
Quando il sentiment dei piccoli migliora, il mercato azionario sale.
Il mercato azionario scende, quando il sentiment si deteriora. Non prima.