Cala a luglio l'ISM Servizi negli Stati Uniti. Non abbastanza da parlare di recessione.

In un'economia ove il settore manifatturiero puro pesa per l'11%, diventa di fondamentale importanza misurare lo stato di salute del Terziario.

Il dato di luglio dell'Institute for Supply Management fuga ogni dubbio. L'ISM Index non manifatturiero si attesta a 53.7 punti. In calo rispetto alla rilevazione del mese precedente, ma ben sopra l'asticella dei 50 punti: al di sotto della quale, ad evidenza, sono maturate le ultime recessioni.

Non solo: durante questo ciclo ormai ultradecennale, letture dell'ISM Servizi anche più depresse sono state più volte registrate, senza che ciò abbia prodotto alcuna formale recessione (o bear market).