Dimezzate le stime di PIL negativo per il secondo trimestre.

Sale ben più delle aspettative e risale sopra i minimi del 2008 l'IFO Climate di giugno.

Il dato appare compatibile con una variazione annuale del PIL tedesco nell'ordine del -3.2%. Un dato lugubre, ma con la release di maggio la proiezione di PIL negativa per il secondo semestre, si attestava su livelli duplici.

Un altro dato superiore alle attese depresse degli economisti.