Confermata la posizione assunta ad ottobre dello scorso anno.

Quando sembrava imminente un'inversione nei rapporti di forza, fra i piccoli investitori i rialzisti sono tornati a prevalere nettamente.

Secondo l'ultimo sondaggio di AAII, i Tori sono saliti questa settimana al 44.1% del totale, mentre i ribassisti sono stati ridimensionati a poco meno del 20%.

La differenza rimane in abbondante territorio positivo.

In epoca recente il pubblico retail detta la tendenza: la differenza Bull-Bear è diventata negativa ad inizio febbraio 2020, poco più di una settimana prima del top, in tempo per evitare il collasso del mercato; salvo ritornare positiva ad ottobre, poco prima della seconda gamba di questo bull market.

Nelle ultime settimane lo spread di sentiment si stava pericolosamente ridimensionando, ma il dato più recente rilancia il bull market.