Merito della svalutazione del dollaro USA.

Dopo la GFC la relazione inversa fra profitti aziendali (EPS operativi: variazione annuale; linea rossa, scala di sinistra) e l'andamento del dollaro (Dollar Index; variazione annuale, linea verde, scala di destra rovesciata) si è in parte attenuata, ma permane. Ciò porta a sottolineare la notevole discrepanza venutasi a creare quest'anno: con il crollo degli EPS occorso malgrado la persistente svalutazione del biglietto verde.

Questa aberrazione è destinata a rientrare nel 2021. È ragionevole confidare in un ribaltamento della dinamica dei redditi delle società USA quotate. A fronte di una contrazione su base annuale superiore al 20%, Goldman Sachs arriva a profetizzare un rimbalzo del 38% nei prossimi dodici mesi. Questo genererà una notevole compressione dei multipli di mercato, con il P/E basato sugli utili operativi destinato a ridimensionarsi dalle correnti 29.5 volte a 21.7 volte gli EPS operativi.