Il sondaggio di AAII conferma la lungimiranza del pubblico retail.

Il tanto vituperato "parco buoi" (dumb money nell'accezione USA), continua a vantare un comportamento esemplare sul mercato azionario americano.

Osservatori un po' superficiali rilevano l'eccesso di pessimismo rilevato dal sondaggio settimanale di AAII, ma da tempo il sentiment dei piccoli investitori NON VA esaminato con logica contrarian. Al contrario.

Difatti la differenza fra Tori ed Orsi è diventata negativa a febbraio 2020: prima di un rovescio storico. È tornata positiva il successivo autunno: quando ancora molti predicavano sventure imminenti per Wall Street.

L'ultimo "segnale di vendita" è scattato a dicembre dello scorso anno: in prossimità dei massimi. Da allora la maggior parte dei retail trader è bearish sul mercato.

Chiamali fessi.