Quando Goldman Sachs perde in borsa più del 20% in un anno, sono guai per la congiuntura economica internazionale.

Goldman Sachs cede oggi quasi il 2%; il 31% dal massimo di marzo e quasi il 25% negli ultimi dodici mesi.

Tipicamente quando la performance annuale scivola sotto il -20%, è segno che la congiuntura economica è in affanno: in precedenza abbiamo avuto la Grande Recessione globale (2008), la crisi dell'euro (2011) e una recessione nominale rientrata soltanto grazie al concerto di Federal Reserve (che ha sollevato il piede dal freno) e Cina.